Huawei_Ascend_P1_Recensione_720px

Huawei Ascend P1, la recensione completa

Emanuele Cisotti -

Huawei Ascend P1 è uno degli smartphone più interessanti degli ultimi mesi, arrivato sul mercato finale però con qualche mese di ritardo. Noi lo abbiamo provato per voi e vogliamo darvi il nostro giudizio su questo dispositivo.

Confezione

La confezione è perfettamente nella media di uno smartphone di fascia media. Cuffie stereo standard non in-ear, alimentatore italiano molto compatto nelle dimensioni e, ovviamente, anche il cavo di ricarica e scambio dati (tutti bianchi, a prescindere dalla colorazione dello smartphone).

7

Costruzione ed ergonomia

Lo smartphone è spesso solo 7,7 millimetri, andando a posizionarsi al grandino più alto nella classifica degli smartphone Android più sottili al mondo. In mano lo smartphone è elegante, dal design molto curato (grazie a delle “spiovenze” molto ben disegnate) e nel complesso molto robusto e ben costruito. Per chiunque avesse mai posseduto uno smartphone Huawei fino ad oggi, possiamo dire come questo Ascend P1 sia un vero punto di rottura, almeno costruttivamente, rispetto al passato. Huawei è ufficialmente entrata nel mondo “dei grandi” e questo apre anche ottimi scenari per il futuro. Se il design all’apparenza può ricordare quello di Samsung Galaxy S II, in realtà questo Ascend P1 ha una grandissima personalità. Il contrappasso della sottigliezza in questo caso è l’impossibilità di rimuovere la batteria. Anche i tasti fisici (accensione e volume) si premono con molta facilità. Come spesso accade in questi casi, la sottigliezza non va spesso di pari passo con la comodità nel tenere il dispositivo in mano, ma comunque si tratta di un problema solo in parte presente su P1.

9

Hardware

Quando Ascend P1 fu presentato molti mesi fa, le caratteristiche hardware erano, come potete immaginare, da capogiro. Il tempo è passato e lo smartphone è lentamente scivolato nella fascia medio-alta degli smartphone, rimanendo comunque un “buon partito”. Parliamo di un processore dual core da ben 1,5 GHz, 1GB di RAM, 4 GB di memoria interna, espandibile via microSD. La fotocamera è da ben 8 megapixel con LED flash ed è presente anche una fotocamera frontale da 1,3 megapixel. La fotocamera standard è capace di registrare video full HD a 1080p. Non è presente un’uscita HDMI dedicata, ma la porta microUSB, tramite un adattatore MHL da acquistare separatamente, può colmare a questa mancanza. L’unico altro componente hardware di cui non è dotato questo P1 è il chip NFC.

8

Display

Lo schermo da 4,3 pollici, con risoluzione 540×960 pixel ha una buona luminosità e sopratutto un’ottima resa dei colori, grazie alla tecnologia SuperAMOLED (nella recensione abbiamo detto erroneamente che fosse un classico TFT, ma appunto che sembrava proprio un SuperAMOLED). Benché la risoluzione sia molto buona e garantisca un’ottima definizione delle immagini sullo schermo di questo Ascend P1, almeno sul piano tecnico è forse la caratteristica che più ha perso mordente in questi mesi, lasciando spazio a nuovi schermi HD, sempre più diffusi.

8

Software

Huawei Ascend P1 è aggiornato alla versione 4.0 di Ice Cream Sandwich, con un esperienza d’uso solo leggermente modificata rispetto a quella stock di Android. Troviamo piccole modifiche come i tasti rapidi nella barra delle notifiche, la funzione di risparmio energetico e alcune applicazioni molto utili, come quella sulla privacy (per proteggere dati o applicazioni sensibili) o quella per effettuare backup di applicazioni e dati. In generale il sistema è abbastanza fluido, ma siamo sicuri che potrebbe godere molto di un aggiornamento a Jelly Bean. Possibile anche, a scelta, abilitare l’interfaccia proprietaria di Huawei.

Software: Browser

Buona la navigazione web, fluido più della media anche il pinch-to-zoom e lo scroll.

Software: Multimedia

Benché non ci sia un vero software predisposto per la visione di video, la galleria stock riesce a riprodurre senza grossi problemi, avi, mkv (anche full HD) e mp4.

7

Autonomia

La batteria (da 1800 mAh nella versione in commercio, al contrario di quanto detto nel video) garantisce buone prestazione e una discreta autonomia. Arriverete, come con gli altri dispositivi, a fine giornata, ma con la soddisfazione di avere comunque uno smartphone supersottile e quindi non “provato” da una batteria enorme.

7

Prezzo

Il prezzo di questo Huawei Ascend P1 è di 399€. Il prezzo è assolutamente ottimo e lo smartphone si posiziona in una fascia di valore assolutamente idonea e anzi di almeno un centinaio di euro inferiore alla concorrenza.

7

Giudizio Finale

La concorrenza sta lentamente rendendo molto difficile la vita di dispositivi come questo: molto buoni, ma realizzati da marche che non sono sicuramente delle più conosciute dal grande pubblico. Non abbiamo purtroppo notizie certe sui tempi di arrivo di Jelly Bean (confermato però da Huawei), che porterà questo dispositivo al passo con i tempi e al pari con tutta la concorrenza. La versione di Jelly Bean, dovrebbe essere la 4.1. Huawei Ascend P1 è un ottimo dispositivo con il problema di doversi confrontare con nuovi dispositivi a prezzi concorrenziali (per sua fortuna Nexus 4 sembra essere “fuori gioco”).

Voto: 8,1

In sintesi: Pro

  • Design molto ricercato
  • Software per il backup e la privacy
  • Avrà Jelly Bean
  • Schermo SuperAMOLED

In sintesi: Contro

  • Batteria non removibile
  • Risoluzione non HD
  • Software migliorabile
  • Prezzo ribassabile

Videorecensione

Huawei Ascend P1

Huawei Ascend P1

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
Huawei Ascend P1Recensionevideo