titanium

Titanium Backup è ora in grado di creare pacchetti zip flashabili di tutte le nostre app

Nicola Ligas

Il backup su Android è un argomento più complesso di quanto potrebbe essere: per alcuni tipi di dati è tutto automatizzato sui server di Google (contatti, password Wi-Fi e altre impostazioni), ma per la maggior parte delle applicazioni l’unico modo per non dover riniziare da zero le nostre corse di Temple Run dopo un full wipe, è ricorrere a Titanium Backup. Gli utilizzatori di questa nota app saranno dunque lieti di sapere che grazie all’ultimo update è possibile creare dei pacchetti zip di tutte le nostre app (dati compresi), in modo da poterli flashare da recovery subito dopo l’installazione di una nuova ROM, ritrovandosi così con un firmware completo già dal primo avvio. Ma vediamo il changelog completo:

  • [PRO] Si possono creare file update.zip contenenti app+dati, solo app o solo dati. Sono supportate sia le applicazioni utente che quelle di sistema e il file creato può essere segnato.
  • [PRO] Si possono caricare file più grandi di 150 MB su Dropbox.
  • [PRO] Migliorata la fault tolerance per i caricamenti su Dropbox upload.
  • Migliorata la schermata “Overview of app storage use”, viene mostrata la posizione dell’app e supporta refresh / click / long-click.
  • Sistemato un bug che impediva di de-proteggere i backup su partizioni ext2/3/4.
  • Sistemato un possibile force close importando un backup.
  • Altri bugfixe & migliorie.
  • Aggiornate le traduzioni.

Chi ha i permessi di root (e la versione completa di Titanium) può insomma dormire sonni tranquilli in materia di backup. Per tutti gli altri, speriamo che Google ponga presto rimedio: con tutto questo voler ricorrere alla cloud è un po’ ridicolo non poterla sfruttare anche per una cosa tanto banale come il salvataggio dei dati di una qualsiasi app. Box per il download come sempre a seguire, dopo lo stacco.

[app]com.keramidas.TitaniumBackup[/app]

Fonte: Fonte