Next-Launcher

Next Launcher, la nuova proposta del GO Dev Team

Nicola Ligas

Se siete fan di Go Launcher e del team che lo ha sviluppato, allora probabilmente vorrete dare un’occhiata al loro nuovo progetto, ancora in fase di beta, ma disponibile gratuitamente al di fuori dai canali del Play Store. Come dicevamo pochi giorni fa infatti, Go Launcher, per quanto valido, è rimasto fermo ad una concezione pre Ice Cream Sandwich, mentre ora la scena è dominata principalmente da modelli quali Apex e Nova, che in buona parte si rifanno al launcher stock di Google.

Next Launcher cambia completamente le carte in tavola collocandosi a metà tra qualcosa di tradizionale ed una grafica tridimensionale, che solo in parte ricorda quella di SPB Shell 3D. Ma vediamo di quali funzioni può vantarsi l’ultima creazione del GO Dev Team:

  • Sono possibili varie operazioni sulle icone: rotazione, reset, selezione, allineamento, ecc.
  • Layout illimitati: icone e widget possono essere posizionati casualmente a formare quanto home screen vogliamo e come le vogliamo.
  • Preview stereoscopica (3D): abbondanza di effetti, splendide animazioni nel ruotare le schermate, aggiungerle e toglierle.
  • Gestione rapida delle schermate: icone, cartelle e widget si possono aggiungere rapidamente e presto arriverà il supporto ai wallpaper a rotazione e ai temi.
  • Dock ruotabile: la dock può essere posta dove vogliamo, rigirata e spostata tra le home screen e le varie preview.
  • App drawer potente: le icone possono essere disposte per nome o data mentre le cartelle si creano sovrapponendo le icone. Le app possono anche essere aggiunte in modalità automatica.
  • Meravigliosi effetti di scrolling: molteplici effetti di scrolling per l’app drawer che forniscono un’esperienza di cambio schermo sempre nuova.
  • 3D widget: al momento non disponibili, ma arriveranno anche loro.

Data la particolarità (e a tratti pesantezza) del launcher, sono richiesti almeno Android 2.3.3, un processore dual-core ed una risoluzione di 480 x 800 o superiore. Ciò non significa che con altre configurazioni non possa girare , ma questa è quella minima raccomandata. Inoltre, trattandosi di una beta, aspettatevi possibili malfunzionamenti e un set di opzioni che sarà comunque inferiore alla versione definitiva. Vi lasciamo con un video che illustra le funzioni del launcher e con il link alla beta1.

Via: ViaFonte: Fonte
video