chart

Distribuzione Android di novembre 2012: crescita lenta per Jelly Bean

Nicola Ligas

Mese nuovo, dati sulla distribuzione di Android nuovi. In realtà non ci sono novità di particolare rilievo e l’accoppiata Ice Cream Sandwich + Jelly Bean, a un anno dalla presentazione del primo, ancora non si è nettamente imposta: 25,8% il primo, 2,7% il secondo, con un aumento, rispettivamente, del 2,1 e dello 0,9%.

Riassumiamo come sempre tutto in tabella, invitandovi ad un confronto con quella del mese scorso, anche se non desterà particolare interesse.

Versione Codename API Distribuzione
1.5 Cupcake 3 0.1%
1.6 Donut 4 0.3%
2.1 Eclair 7 3.1%
2.2 Froyo 8 12%
2.3 – 2.3.2 Gingerbread 9 0.3%
2.3.3 – 2.3.7 10 53.9%
3.1 Honeycomb 12 0.4%
3.2 13 1.4%
4.0.3 – 4.0.4 Ice Cream Sandwich 15 25.8%
4.1 Jelly Bean 16 2.7%

Presi quindi un po’ dalla noia per questi dati in lento mutamento, abbiamo deciso di dare un’occhiati ai log di AndroidWorld: nel nostro sito il 67,62% dei visitatori (sempre nell’ultimo mese) ha una versione di Android compresa tra la 4.0.3 e la 4.1.2, mentre l’armata di Gingebread (tra la 2.3.3 e la 2.3.7) si ferma al 21,12%.

Dati insomma completamente ribaltati rispetto alla media globale, che testimoniano come gli aggiornamenti siano un’esigenza pressante soprattutto per gli appassionati, che in un modo o nell’altro (leggi custom ROM) vogliono mettere rapidamente le mani sull’ultima versione disponibile. Probabilmente la maggior parte di quel 54,2% che ancora utilizza Gingerbread non lo percepisce affatto come un handicap, a patto di avere un sistema funzionante; anzi, magari non è nemmeno al corrente che è in arrivo un Android 4.2 Jelly Bean, piuttosto distante come esperienza d’uso da quella presente sul proprio smartphone.

Fonte: Fonte