4.1 vs 4.2

Android 4.2 controllerà anche le app di terze parti alla ricerca di malware

Nicola Ligas -

Abbiamo parlato spesso del tema della sicurezza in Android e annunciato già da tempo che nella versione 4.2 ci sarebbero state delle novità, ma oggi finalmente scopriamo cosa di preciso. Per comprendere bene la portata e l’importanza di questa notizia dobbiamo fare un piccolo salto indietro nel tempo alla scorsa primavera, quando Google ha annunciato Bouncer.

Bouncer non è altro che, in maniera molto semplicistica, un antivirus e malware scanner che analizza le app inviate dagli sviluppatori al Play Store. Ma come tutti ben saprete la fonte principale d’infezione non è certo il market ufficiale di Android, bensì quelli di terze parti o le app che scarichiamo ed installiamo da altre fonti. Ecco allora che in Jelly Bean 4.2 è stato incluso un servizio basato proprio su Bouncer, che andrà ad analizzare anche le applicazioni di terze parti: ogni volta che installeremo app da fonti diverse dal Play Store (siano esse un altro store o un apk nella memoria del telefono), il sistema partirà in automatico (non prima di aver chiesto il nostro permesso) e manderà una firma del file ai server di Google, dove questo sarà analizzato. All’utente spetterà sempre la scelta finale (ovvero se installare anche app ritenute sospette), ma quantomeno ne sarà prima avvisato.

In aggiunta, anche la schermata di installazione di nuove app è stata modificata (vedi immagine in alto) in modo da includere un migliore colpo d’occhio sui permessi richiesti. Si tratta insomma di novità importanti, che di certo apprezziamo e speriamo siano un importante freno al dilagare dei malware su Android e alla “disattenzione” degli utenti.

Via: ViaFonte: Fonte