samsung-exynos-5-dual

Ecco i benchmark dell’Exynos 5 dual-core Cortex A15

Nicola Ligas -

Abbiamo appena visto (più volte), come il nuovo Nexus 10 monti il SoC Exynos 5250 dual-core a 1,7 GHz con GPU Mali T604 e molti di voi si staranno chiedendo come si rapporti questo nuovo dual-core rispetto a quelli precedenti con Cortex A9, per non parlare dei quad core cortex A9 (come Tegra 3) o Cortex A15 (come l’APQ8064 di Qualcomm, anche se tecnicamente quest’ultima soluzione non è proprio Cortex A15 ma rappresenta un po’ una via di mezzo proprietaria di Qualcomm). Largo dunque ai benchmark del chip di Samsung!

Iniziamo da un po’ di freddi numeri:

  • SunSpider: 668,5ms
  • V8: 3871
  • Octane: 3465

Per rendersi davvero conto del loro significato però, è utile confrontarli con i valori di illustri avversari: il chip A6 di iPhone 5 l’Atom Z2460 del Motorola Razr i, lo Snapdragon S4 dual e il Tegra 3.

Exynos 5 Dual (Samsung Chromebook) Apple A6 (Apple iPhone 5) Intel Atom Z2460 (Motorola Razr i) Snapdragon S4 (HTC One X) Tegra 3 (HTC One X)
SunSpider 668,5 908 1086,6 1608 1737,7
V8 3871 1533 2209 1507 1162
Octane 3465 1672 2048 1280 1131

Come vedete la soluzione di Samsung surclassa facilmente la concorrenza, sebbene manchi nel confronto proprio il Qualcomm APQ8064 montato anche sul Nexus 4, che sarà il rivale più acceso per il SoC di Samsung.

Ci teniamo a sottolineare (come evidenziato anche in tabella) che i benchmark non derivano dal Nexus 10, ma da un nuovo modello di Chromebook con stesso chip del tablet di Google. In ultima analisi bisogna considerare che i tre benchmark in oggetto, SunSpider, V8, e Octane, sono tutti test JavaScript, quindi l’analisi non può certo considerarsi esaurita qui, ma di certo le premesse sono ottime, come avrete già constatato.

Fonte: Fonte