gone-with-wind-expanded5 (1)

Google ci spiega (in minima parte) il knowledge graph

Nicola Ligas

Google Now non ha ormai bisogno di introduzione alcuna, essendo usato da molti di voi e desiderato magari da tutti gli altri, ma forse il termine Knowledge Graph non vi sarà necessariamente familiare: si tratta, in maniera molto semplicistica, di un algoritmo usato da Google per capire le relazioni tra una ricerca, il suo esecutore e ciò che davvero gli interessa, al fine ovviamente di offrire risultati migliori, anche quelli a cui non avremmo necessariamente pensato in prima battuta, ma che potrebbero comunque rivelarsi utili.

La connessione tra i due è quindi evidente, tanto più se consideriamo il fatto che anche Google Now ha come scopo quello di fornirci informazioni utili personalizzate, che anticipino in qualche modo i nostri bisogni; ma come fa Google a sapere, ad esempio, quali altri film mostrarci oltre a quello che abbiamo cercato? Ce lo spiegano in un post sul blog dell’azienda.

Iniziamo mostrando i lavori correlati più importanti in base ad attori, film e programmi televisivi, prendendo anche in considerazione le parentele tra personaggi famosi nel Knowledge Graph. Tali connessioni non verranno sempre visualizzate, ma quando c’è un’interessante spiegazione disponibile, potrete ora dargli un’occhiata.

Con un “nuovo” Google Now forse alle porte ogni segnale è ben gradito, specialmente quelli mirati alla trasparenza come questo, anche perché i problemi legati alla privacy, in un ambito come quello del Knowledge Graph, sono sempre dietro l’angolo.

Via: ViaFonte: Fonte