unnamed

PicsArt: da must-try a must-have con la versione 3

Erika Gherardi -

Ve ne avevamo parlato nel corso della nostra rubrica “5 app per” qualche mese fa ma oggi ve la riproponiamo dedicandole un intero articolo perché la terza versione dell’applicazioni ci ha particolarmente colpito. Stiamo parlando di PicsArt, uno dei software più famosi nel campo dell’editing fotografico.

L’ultima volta che abbiamo provato quest’applicazione l’avevamo definita ricca di funzionalità e di effetti, praticamente un must-try nel campo del photo-editing. Oggi la definiamo un must-have. I progressi che ha fatto con la versione 3 sono davvero tangibili e indubbiamente interessanti.

Tanto per cominciare PicsArt è stata completamente ridisegnata con una schermata iniziale che vagamente ricorda i tiles di Windows Phone ma che nasconde una perfetta adesione all’Holo Theme, che parte dai vari tab, che possiamo scorrere con un semplice slide,  fino ad arrivare ai vari menù che permettono di modificare le nostre immagini. L’unica vera mancanza dal punto di vista grafico riguarda le impostazioni che sono ancora old school, ossia in linea con Gingerbread.

Ma arriviamo al dunque: le funzioni. Sostanzialmente rimangono invariate quindi abbiamo la possibilità di modificare le foto, aggiungere effetti, realizzare collage e disegnare, sia sulle immagini che su un foglio bianco. Le novità riguardando soprattutto il potenziamento di queste features con menù più vari, più filtri e una maggior intuitività nell’editing. È rimasto anche il fantomatico Negozio che vi permette di acquistare in primis l’Ad Remover, ma anche nuovi frames e clip art; se pensate però di evitare questa scheda perché non volete spendere soldi, allora siamo costretti a sconsigliarvelo: alcuni pacchetti sono gratuiti quindi un giretto nello shop è quasi obbligatorio.

Troviamo infine l’integrazione di un lato “social”. In che senso? Beh, PicsArt vi permette di vedere le foto più interessanti caricate dagli utenti, quelle recenti, i tag più usati e gli artisti più quotati. Per poter commentare o preferire una foto però dovrete effettuare l’accesso sfruttando il vostro account PicsArt oppure Facebook e Twitter. A voi la scelta.

Ovviamente vi invitiamo a scaricare l’app sfruttando il box qua sotto e a farci sapere cosa ne pensate. Noi l’abbiamo trovata davvero ottima, sia nelle funzionalità che nell’interfaccia, molto migliorata rispetto alle versioni precedenti.

[app]com.picsart.studio[/app]