Controlla la tua casa con Android

Controlla la tua casa con Android (Parte 1): Introduzione e creazione rete

Emanuele Cisotti

In un mondo in cui la domotica è ormai alle porte da ormai troppi anni (Andorid@Home vi dice nulla?), vogliamo oggi creare una piccola introduzione al mondo della tecnologia casalinga controllabile direttamente dal vostro smartphone. Qualcosa di pratico, che possiate applicare anche da soli, senza spendere una fortuna.

Non parliamo quindi direttamente di domotica, in quanto in particolar modo in Italia è ancora troppo difficile procurarsi i dispositivi giusti e sopratutto ad un prezzo ragionevole, ma di tutta la tecnologia che può essere controllata direttamente (o quasi) dal vostro smartphone. La guida è divisa in tre parti e cercheremo di darvi degli spunti interessanti per realizzare qualcosa di interessante o divertente grazie al vostro smartphone Android. Ovviamente consigli ed esperienze personali sono i benvenuti.

I dispositivi

Per la gestione di dispositivi tramite Android basta uno smartphone qualsiasi o a scelta un tablet. Noi abbiamo preferito utilizzare uno smartphone, in particolare un Samsung Galaxy Nexus e affiancarlo per poche funzioni ad un tablet (Sony Xperia Tablet S). Dal punto di vista di dispositivi Android per la gestione non vi serve altro. Possiamo iniziare.

La rete casalinga

Ormai quasi tutti abbiamo una rete Wi-Fi casalinga e se così non fosse, questa è probabilmente l’occasione giusta per realizzarne una. Spesso i router vengono dati in dotazione dagli operatori ADSL, ma se volete realizzare qualcosa di un po’ più avanzato dovrete sbarazzarvene e passare da un router differente. Una cosa che accomuna quasi la totalità dei router è la loro interfaccia caotica e senza un minimo di razionalità, difficile quindi da utilizzare per una persona “normale”.

Fritz!Box 7390

Fritz!Shop – 218€ (scontato)

Benché sembri un giocattolo, visti i colori sgargianti e il nome curioso, il Fritz!Box 7390 è il miglior amico di chi vuole una rete casalinga ben configurata, completamente sotto controllo e potente. Oltre ad essere un ottimo router dal punto di vista tecnico, è dotato di molte accortezze che rendono gli altri router vecchi di almeno una manciata di anni. L’interfaccia ben congegnata, funzioni semplici, intuitive (che ci fanno spesso chiedere com’è possibile che gli altri non ci abbiano pensato)  e aggiornamenti costanti, fanno di questo router uno dei migliori in commercio. Una volta realizzata la prima configurazione non rimane che passare alla configurazione del proprio smartphone Android. Una volta collegato via Wi-Fi al router non rimane che installare l’app Fon (o la versione beta dal nome Fon Labor) per far diventare istantaneamente il vostro smartphone un cordless casalingo. Semplice no? Un simbolo nella barra delle notifiche vi confermerà di essere correttamente configurato e pronto per ricevere ed effettuare chiamate tramite la vostra linea fissa.

[app]de.avm.android.fritzapp[/app]

[app]de.avm.android.laborapp[/app]

Dal router potrete poi configurare anche quali smartphone debbano squillare all’arrivo da una telefonata da un certo numero, in modo da smistare in automatico le telefonate. E se questo non doveste bastarvi potete anche aggiungere un comodo widget che vi informerà di chiamate perse a casa quando siete fuori dalla copertura della Wi-Fi.

[app]de.avm.android.ticker[/app]

Il router Fritz!Box ha poi ben due porte USB per collegare chiavette o hard disk esterni (si, non serve altro) per condividere in tutta la rete i propri contenuti multimediali (foto, video e immagini). Il sistema usa lo standard UPnP tramite DLNA per condividere i documenti e quindi basta una qualsiasi app (o interfaccie con la Sense di HTC o TouchWiz di Samsung) per godere di questi contenuti, ma noi consigliamo di provare anche l’app ufficiale. E fra poco scoprirete perché.

[app]de.avm.android.fritzappmedia[/app]

Certo il costo del router non è contenuto, ma vale tutti i soldi che costa. Se volete spendere meno potete optare per un modello differente della stessa azienda, facendo attenzione che abbia le funzioni che ci interessano.

Fritz!WLAN Repeater N/G

Fritz!Shop – 84,99€ (a sconto)

A meno che la vostra casa non sia di recente costruzione e molto ben attrezzata è probabile che la rete Wi-Fi non copra a sufficienza la superficie di casa vostra e in tal caso dovremo ricorrere a soluzioni alternative (una la vediamo sotto) che però spesso tagliano fuori i dispositivi Wi-Fi. E a che serve poter rispondere al telefono dal cellulare se questo non prende bene in tutta la casa?

In nostro soccorso arriva il Fritz!WLAN Repeater N/G. Il dispositivo va collegato ad una presa di corrente e connesso al router, meglio se della linea Fritz! e questo inizierà a ripetere il segnale Wi-Fi in modo impeccabile, senza creare interruzioni di connessione durante lo switch fra le reti. È possibile acquistarne anche più di uno (anche se il prezzo non è contenuto), ma vanno configurati in posizione a stella intorno al router e non in cascata. Difficile però che ve ne serva più di uno. Il dispositivo mostra sul display la potenza del segnale, il numero di dispositivi connessi, l’IP e altre informazioni. Fra queste l’attivazione o meno del ripetitore musicale. Sì perché il dispositivo consente anche di effettuare streaming musicale. È possibile riascoltare la musica tramite cavo aux, uscita digitale o frequenze FM.

La funzione principale quindi è semplicemente riprodurre il segnale Wi-Fi e aumentare la copertura, ma esiste comunque un’app per sfruttarlo appieno ed è proprio Fritz!App Media vista sopra, che permette di scegliere dal telefono quale brani suonare tramite il ripetitore.

Netgear Powerline XAVB2101

Amazon – 48€ (a -forte- sconto)

Un’altra ottima soluzione per espandere la rete casalinga è l’utilizzo dei Powerline. Si tratta di dispositivi che estendono la rete casalinga tramite la rete elettrica (con consumi relativamente molto bassi). Il grande vantaggio di questi dispositivi è quello di mantenere (a distanze accettabili e con un impianto elettrico decente) una velocità paragonabile a quella del cavo ethernet collegato direttamente fra i dispositivi. Anche AWM (l’azienda di Fritz!Box) produce i suoi dispositivi, ma in questo caso meglio optare per i ben più economici Netgear Nano al prezzo scontato di 48€ la coppia. La versione Nano è più compatta e quindi probabilmente più comoda nell’utilizzo. La versione ULTRA (dal prezzo superiore) dovrebbe offrire garanzie superiori nell’ambito dello streaming HD, ma noi non abbiamo avuto problemi con la versione Nano.

A cosa servono questi dispositivi nella nostra guida? Principalmente per collegare dispositivi multimediali per lo streaming video, che però troverete nella prossima parte dello speciale).

Samsung Galaxy Nexus

Samsung Galaxy Nexus

confronta modello

Ultime dal forum:

Sony Xperia Tablet S

Sony Xperia Tablet S

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
guida