google-play-store

Il PIN del Play Store può essere aggirato con facilità, Google lavora al fix

Nicola Ligas

Una delle caratteristiche più usate da chi condivide un tablet in famiglia, da chi voglia controllare il telefono del figlio, o semplicemente da chiunque voglia un po’ di sicurezza in più, è il PIN del Play Store, che impedisce l’acquisto di nuove app se non inserito correttamente. Peccato che aggirarlo sia piuttosto semplice.

Tale PIN è infatti memorizzato in locale sul dispositivo, mentre le informazioni sulla carta di credito sono collegate al nostro account e memorizzate online, quindi in pratica sarà sufficiente andare sulla scheda del Google Play Store e cancellarne i dati, per eliminare anche la protezione via PIN. Al riavvio dell’app ci verrà chiesto solo di accettare i termini del contratto e nulla più, potremo utilizzarla al pieno delle sue capacità e senza limitazioni.

Ad aggiungere beffa al danno, il numero è memorizzato in chiaro, quindi in teoria basterebbe anche andare a leggerselo da /data/data/com.android.vending/shared_prefs/finsky.xml, senza resettare l’app e risultando quindi del tutto anonimi agli occhi di un ipotetico sorvegliante che dovesse accorgersi dell’assenza del PIN.

Non ci assumiamo responsabilità per liti in famiglia in seguito alla lettura di questo articolo, né da parte dei padri, né da quelle dei figli.

Fonte: Fonte