megabox

Dal creatore di Megaupload: Megabox, nuovo servizio musicale entro fine anno anche su Android

Nicola Ligas

Probabilmente conoscerete tutti la vicenda di Megaupload, uno dei più grandi servizi di condivisione file della rete, chiuso dalle autorità per infrazione di Copyright. L’arresto del suo fondatore, Kim Dotcom, non è stato però il culmine della vicenda: scarcerato dopo poco più di un mese, Kim non si è perso d’animo e si è subito messo al lavoro su un nuovo progetto in ambito musicale, dal (non molto originale) nome di Megabox.

Di primo acchito sembra che Mr. Dotcom stia nuovamente giocando col fuoco, visto quanto agguerrite sono (e sono state) la major discografiche con chiunque cercasse di intaccare il loro monopolio, tanto più che Megabox promette di “mettere a soqquadro questo mondo (musicale, NdR)”. Ben conscio dei possibili problemi, Kim specifica anche che il suo nuovo servizio sarà “Più grande. Migliore. Più veloce. Gratuito e al riparo da ogni attacco”.

Inutile dire che invece anche Megabox è stato coinvolto nel caso Megaupload, ma sembra che questo non ne abbia arrestato lo sviluppo, tanto che Dotcom ha da poco caricato su YouTube un nuovo video (il secondo a fine articolo) con un breve messaggio: “Questo è ciò che non vogliono che abbiate. La liberazione di artisti e fan. Megabox arriverà a breve”. La clip rivela poi alcune partnership già siglate dal progetto, che includono artisti quali The Black Keys, Rusko, Two Fingers e Will.i.am.

Difficile comunque dire ora quale sarà il futuro di Megabox, che in teoria dovrebbe arrivare entro fine anno su PC e dispositivi mobili, ma potrebbe benissimo incontrare vari ostacoli sul proprio cammino, che però non ci azzarderemmo a definire proprio “imprevisti”. Avremo comunque modo di tornare sull’argomento, in un modo o nell’altro; per adesso vi lasciamo con il simpatico trailer e il video cui accennavamo prima.

Fonte: Fonte