acer-android

Google minaccia di revocare la licenza Android ad Acer

Andrea Bordin

Oggi Acer avrebbe dovuto lanciare sul mercato cinese un nuovo smartphone, tal CloudMobile A800, ma l’evento è stato bruscamente (e stranamente) annullato; Muriel Kuan (direttore marketing di Acer) interpellato sul motivo di questo ritiro avrebbe preferito non commentare (successivamente avrebbe accennato ad un generico “motivo speciale”).

La causa che sta alla base di questo dietrofront dell’ultim’ora sembra essere la minaccia da parte di Google di togliere la licenza Android ad Acer, “rea” di aver preferito il sistema operativo Aliyun ad Android per l’A800.

Questo nuovo sistema operativo per il mobile è sviluppato da Alibaba (gigante dell’e-commerce cinese), con il dichiarato intento di rivaleggiare con Android e iOS; tra l’altro l’A800 è solo il primo di una serie di device che Acer ha annunciato di voler produrre con l’OS made in china; evidentemente la ricerca di questa “alternativa” non ha fatto piacere a BigG.

Queste motivazioni non hanno ancora la veste dell’ufficialità (anche se sembrano molto plausibili). La scena odierna è stata parecchio confusa: prima un portavoce di Alibaba, in un post del blog ha dato le motivazioni che vi abbiamo scritto e ha spiegato come danneggino i consumatori; Google nel frattempo ha rimandato al mittente qualsiasi accusa, e ora, in Alibaba nessuno vuole parlare (e il post del portavoce è scomparso).

Vedremo quindi quali sono le vere motivazioni, se fossero confermate quelle date da Alibaba, Acer dovrà decidere se iniziare questa “avventura” con Aliyun, mettendosi contro Google, o se abbandonare l’emergente sistema operativo cinese per non perdere la possibilità di avere il robottino verde sui propri device.

In ballo c’è l’enorme mercato cinese, e poi, chissà.

Fonte: Fonte