Chameleon su Nexus 7

Editoriale: 8 GB e niente SD rendono l’utente arrabbiato

Emanuele Cisotti -

Avete appena acquistato il vostro Nexus 7, avete scelto il modello da 8 GB per risparmiare 50 dollari (sì, parliamo di dollari, perché in Italia la versione da 8 GB non è in commercio). Avete “giocato” un po’ con il vostro dispositivo, anche se gli unici veri giochi sono solo Dead Trigger e Asphalt 7.

Sono installate solo qualche altra piccola applicazione, la musica è sincronizzata tramite Google Play Music (sì, perché abbiamo scelto 8 GB in modo da sfruttare maggiormente i sistemi cloud), nessuna foto caricata (e ovviamente neanche scattata), niente filmati e nessun documento.

Il tablet quindi viene utilizzato in modo pressoché canonico, lettura libri (Play Books), musica Cloud, internet, chat e piccoli software installati. Avendo acquistato un dispositivo Tegra 3 aver installato un paio di giochi “impegnativi” (in termini di spazio) è quantomeno il minimo sindacale per dire star utilizzando il dispositivo in maniera adeguata.

Abbiamo detto che la memoria è di 8 GB e, come tutti i dispositivi post-Honeycomb, la memoria interna è unica, interamente formattata in MTP per un utilizzo più semplice su Windows (gli utenti Mac OS e linux avranno sicuramente qualcosa da ridire).

Arriviamo al punto: sono possessore di un Nexus 7 (si proprio una versione da 8 GB) e l’altro giorno, prima di un viaggio, ho deciso di installare un ulteriore gioco (N.O.V.A. 3, recentemente acquistato a sconto). Cos’è successo? Semplice, 1,7 GB di gioco avrebbero dovuto rientrare negli 8 GB di memoria interna, perché non c’è possibilità di espanderla. Il gioco dopo l’installazione si è però lamentato che la memoria era esaurita (se ci fosse stata una memoria esterna, i dati di gioco sarebbero stati scaricati in quest’ultima).

Il tablet riportava che dei 5,7 GB di memoria interna (esatto, non 8), solo 1,5 GB erano disponibili. Per liberare spazio la scelta è ricaduta su Dead Trigger, ma una volta rimosso la memoria non si è liberata. Perché? Perché la partizione MTP non si era “aggiornata” e questo non sarebbe accaduto neanche dopo un riavvio, ma solo dopo l’apertura del menu relativo alla Gestione Applicazioni dalle Impostazioni di Jelly Bean.

La mia conclusione è che per i miei bisogni 8 GB sono troppo pochi, specialmente se non accompagnati da memoria espandibile. Quest’ultima è una condizione quasi indispensabile per l’installazione di grandi giochi o software come navigatori satellitari. Nella mia situazione anche una memoria da 16 GB probabilmente non sarebbe stata sufficiente.

Il bisogno di memoria interna è sicuramente una condizione strettamente personale, ma penso che al momento non ci sia la condizione sufficiente per un passaggio del genere (ovvero verso il Cloud) e specialmente su un tablet per il gaming la memoria non è mai sufficiente.

Ci vorrebbero più GB. Punto.

ASUS Nexus 7

ASUS Nexus 7

confronta modello

Ultime dal forum:

ASUS Nexus 7 (2012)