goophone-y5-clone-nouvel-iphone-5

La guerra dei brevetti sempre più paradossale: Goophone cercherebbe la causa contro Apple

Nicola Ligas

Quando la settimana scorsa vi abbiamo mostrato il clone cinese con Android dell’iPhone 5, molti di voi avranno pensato ad un’immediata causa da parte di Apple verso Goophone, produttore del dispositivo plagiatore. In base all’antico adagio “la miglior difesa è l’attacco” potrebbe invece accadere qualcosa di inaspettato.

In un mondo in cui l’oggetto del contendere sono icone, angoli e movimenti delle dita, non ci stupiremmo più di niente. Ovviamente non parliamo di una causa in corso ma di un’ipotesi: secondo il video che trovate qui sotto infatti, Goophone sarebbe pronto a far causa ad Apple qualora l’iPhone 5 venisse messo in vendita in Cina, dato che il design del suo i5 sarebbe frutto di “ricerche e sviluppo indipendenti”.

In realtà il filmato è praticamente incomprensibile, tanto che ad un certo punto sembra dire che verrà intentata causa qualunque sia l’aspetto del nuovo iPhone, se questo toccasse mai il suolo cinese.

È dunque verità o bufala? Sinceramente propendiamo più per la seconda ipotesi, ma vi abbiamo comunque voluto raccontare la storia perché ci ha fatti sorridere e riflettere allo stesso tempo: se all’indomani della sentenza contro Samsung in molti millantavano un boom di cause da parte di Apple, in pochi hanno pensato al rovescio della medaglia, cioè che potessero essere anche gli uomini di Cupertino a subire offensive. D’altronde una volta che apri il vaso di Pandora sono guai per tutti. O Forse no? Voi cosa ne pensate?

Fonte: Fonte
Applevideo