archosgamepad-580x428

ARCHOS GamePad in arrivo ad ottobre

Roberto Orgiu -

Archos GamepadQualche tempo fa, un misterioso ARCHOS Ludo G10 è spuntato negli archivi della società e qualcosa suggeriva un suo utilizzo nel campo del gaming e, alla luce degli ultimi accordi nel campo videoludico siglati dai concorrenti, potrebbe proprio essere quella la prima versione del tablet GamePad.

Proprio come l’ormai celebre WikiPad, anche questo nuovo dispositivo avrà un controller fisico che accompagna un display da 7 pollici, il tutto mosso da un processore dual core da 1,5 GHz e una GPU quad-core Mali 400, e verrà commercializzato con Android 4.0 Ice Cream Sandwich, licenziato ufficialmente da Google, in modo da poter avere accesso al Play Store e a tutte le sue applicazioni.

La prerogativa principale di questo nuovo dispositivo è la tecnologia che permette di mappare qualunque controller virtuale al joypad fisico presente sul tablet, fornendo di fatto un approccio al gaming tuttora sconosciuto su Android: se da una parte ICS ha portato il supporto nativo ai controller di terze parti, dall’altra sono ancora troppo poche le aziende che rendono i propri giochi compatibili con tali approcci esterni. Il fondatore e CEO di ARCHOS, Henri Crohas, afferma infatti che, grazie a questo sistema di mappatura automatica, già centinaia di titoli sono compatibili con il nuovo GamePad, compresi giochi che non supportano il controller fisico.

Questo nuovo tablet dovrebbe arrivare in Europa per la fine di ottobre al costo di 150€: riuscirà a ricavarsi una nicchia nel mercato dominato dal Tegra3 di NVidia?

Fonte: Fonte