nexusae0_2012-08-26_18h06_12_thumb

Dropbox aggiunge la verifica in due passaggi

Roberto Orgiu

Quanti di noi hanno attivato la verifica in due passaggi del proprio account Google? Noi speriamo sempre che la risposta a questo genere di domande sia “tutti”, ma siamo coscienti che un numero limitato di utenti ne apprezzi i servigi.

Il meccanismo di funzionamento del servizio è semplice: si configura il servizio ed ogni volta che si tenta di accedere al proprio account, un codice numerico di 6 cifre viene inviato al nostro cellulare (un po’ come se fosse il PIN) e per completare l’accesso dovremo inserirlo nella schermata di login.

Dopo la scoperta di qualche piccola falla di sicurezza, anche Dropbox ha deciso di adottare un sistema analogo, lasciando all’utente la scelta se appropriarsi di un’applicazione  (simile all’authenticator della Blizzard) oppure usare lo stesso meccanismo in vigore a Mountain View, con l’aggiunta della generazione di una password alfanumerica da 16 caratteri nel caso smarrissimo lo smartphone (dovremo salvare questa stringa da qualche parte).

Consigliando a tutti i nostri lettori di attivare sia il servizio di Google, sia quello di Dropbox, vi lasciamo con il link alla pagina di attivazione e il box di download per l’applicazione, nel caso qualcuno non l’avesse ancora installata sul vostro droide.

[app]com.dropbox.android[/app]

Fonte: Fonte
Dropbox