megafon_mint1-600x540

Megafon Mint: in Russia il nuovo smartphone Intel inside

Nicola Ligas

Megafon è un operatore russo, che pertanto difficilmente avrete sentito nominare, che ha inserito nel proprio catalogo un nuovo telefono alimentato da processore Intel al prezzo di 17.990 rubli, ovvero circa 452€: vediamo se il gioco vale la candela.

All’indomani dell’ingresso di Intel nel mondo mobile sinceramente avevamo aspettative piuttosto alte, anche perché la concorrenza è sempre un fattore benvenuto, ma per ora il colosso di Santa Clara non ha certo fatto parlare molto di sé, essendo giusto un paio gli smartphone dotati dei suoi chip (Lenovo K800 e Orange San Diego) e non possiamo nemmeno dire che abbiano lasciato particolarmente il segno.

Purtroppo anche il Mint non sembra volersi discostare da un panorama di luci-ombre che difficilmente riusciranno a farlo svettare:

  • processore a 1,6 GHz single-core Atom
  • display da 4″ a risoluzione 600×1024
  • 1 GB di RAM
  • fotocamera posteriore da 8 MP e anteriore da  1,3 MP
  • 16 GB di memoria interna
  • NFC
  • batteria da 1.460 mAh
  • Android 2.3.7 con interfaccia SPB Shell 3D

Da una parte abbiamo insomma un telefono con hardware discreto (ma le prestazioni di un single-core Atom sono ancora da verificare nell’uso quotidiano), ma accompagnato ancora da Gingerbread, che ormai suona davvero come un anacronismo, almeno in uno smartphone che voglia imporsi presso il grande pubblico. E tutto ciò senza parlare di un prezzo che ci sembra appena un po’ esagerato.

Al momento comunque le speculazioni sui telefoni Intel rimarranno tali, perché nessuno di essi finora è destinato al nostro mercato, ma anche nel caso in cui lo fosse stato dubitiamo che sarebbe andato a ruba. La pensate diversamente?

Fonte: Fonte
intel