CyanogenMod 10

La nuova CyanogenMod 10 avrà aggiornamenti via OTA e un proprio file manager

Lorenzo Quiroli -

Il team CyanogenMod è ormai uno dei più affermati sul panorama internazionale, grazie ad una ampio parco di dispositivi supportati che spesso vengono abbandonati dai produttori; in vista della prossima release, ossia la CyanogenMod 10 basata su Jelly Bean, il team ha voluto fare chiarezza su quelle che potrebbero essere le novità di questa versione.

In passato infatti si è creata spesso confusione al riguardo, e conscio delle responsabilità derivate dall’enorme visibilità ormai ottenuta il team ha pubblicato una tabella per chiarire quali sono le priorità al momento (non è detto che non ci siano dei cambiamenti) della prossima CM10 (cliccate l’immagine per ingrandirla):

Come si può notare balzano all’occhio l‘OTA Updater, già in fase di sviluppo, che dovrebbe permettere aggiornamenti via OTA simili a quelli delle Rom originali e un File Manager incluso nella Rom, con funzioni che richiederanno anche i permessi di root. A seguire sono molte altre le novità, con una piattaforma dedicata alle traduzioni per rendere più semplice il compito ai volontari, nuove caratteristiche per le notifiche espandibili (ad esempio il tasto elimina per le mail) e molte altre migliorie, senza contare le funzioni della precedente versioni che verranno implementate sicuramente.

Infine, in fondo, nella lista dei desideri troviamo anche un obiettivo a lungo termine, ossia quello di uno smartphone venduto con la CyanogenMod preinstallata, obiettivo che, in attesa della CM10, auguriamo al team di raggiungere al più presto.