Come installare manualmente Adobe Flash Player

Proprio ieri abbiamo dichiarato la fine di Adobe Flash Player su Android, come già era stato annunciato tempo addietro ma, nonostante le cupe tende che avvolgono il celeberrimo logo, c’è ovviamente ancora il modo per installarlo su tutti gli smartphone che lo supportavano.

Ammettendo controvoglia che, “purtroppo”, questo componente aggiuntivo può ancora rivelarsi utile per una navigazione completa del web, andiamo quindi a spiegare passo per passo come ottenerlo al di fuori del Play Store.

Premesse

  • Non più è previsto attualmente alcun supporto per Adobe Flash Player per Android: ciò vuol dire che non ci si aspettano ulteriori aggiornamenti, anche in caso di bug che vadano a colpire la stabilità e la sicurezza del plugin. In particolare, con l’ultima versione del sistema operativo, Jelly Bean, è probabile riscontrare problemi di stabilità.
  • Il fatto che non siano più previsti update di sicurezza e considerando che installeremo il software come applicazione di terze parti significa che saremo potenzialmente esposti a rischi. Attualmente non si conoscono exploit basati su questo componente che possano intaccare Android, ma prevenire è meglio che curare.

Requisiti

  • Per utilizzare correttamente Adobe Flash Player è necessario avere una versione di Android compresa tra la 2.2 (FroYo) e la 4.1 (Jelly Bean) e componenti hardware che lo supportino (in generale, processori da 800Mhz in su).

Installazione

  • Per prima cosa, è necessario mettere la spunta su “Origini sconosciute“, funzione che ci permette di installare applicazioni scaricate al di fuori del Play Store. Troviamo questa voce in “Impostazioni -> Applicazioni” nelle versioni di Android 2.2 e 2.3, mentre per Android 4.0 dovremo cercarla in “Impostazioni -> Sicurezza”.
  • Rechiamoci col browser del nostro dispositivo a questo indirizzo, scaricando il file di installazione (.apk)
  • Per installarlo, basterà cliccare sulla notifica che comparirà nella barra in alto (in alternativa, troverete l’apk nella cartella Download) e scegliere la voce “Installa”.
  • A questo punto, per abilitarlo, apriamo il browser stock (ricordiamo infatti che Flash non funziona con Chrome) e dalla voce “Attiva plugin” scegliamo “Sempre attivo” o “Su richiesta”: questa settaggio si trova su Impostazioni Avanzate se la versione di Android è la 3.0 o superiore.
  • Per verificare che Adobe Flash Player sia correttamente installato, visitiamo questo link e verifichiamo che l’animazione venga riprodotta.

Tutto fatto! Adesso il vostro smartphone può supportare (nuovamente) i componenti in Flash.
Se volete potete ora deselezionare le “Origini sconosciute”: ricordatevi infine che, dato che non vi è alcun supporto ufficiale, l’installazione e l’utilizzo, per quanto sicuri, sono a vostro rischio e pericolo.

FONTE FONTE