flash

Addio Flash Player, ex vanto di Android

Nicola Ligas

Ferragosto è arrivato e con esso, oltre al meritato riposto, è giunto anche il giorno designato da Adobe per l’ufficiale pensionamento di Flash Player, annunciato ormai 9 mesi fa: da oggi sono impossibili nuove installazioni dal Play Store, cosa per altro già avvenuta nei dispositivi con Jelly Bean.

Per anni il software di Adobe è stato più una sorta di oggetto di scherno nei confronti del rivale iOS che un vero e proprio indispensabile strumento, il cui destino sarebbe forse stato diverso se proprio Steve Jobs non si fosse sempre opposto alla sua introduzione sui vari dispositivi mobili di Apple.

Su Android invece Flash ha avuto la sua chance, ma non è mai riuscito a giocarsela del tutto, e a dare il colpo di grazia ci ha pensato anche Microsoft, che offrirà solo un supporto limitato a Flash in Windows 8.

Ciò non significa che Adobe getti completamente la spugna, ma solo che si focalizzerà su gaming e “premium video”, continuando a supportare Flash su PC. Siamo comunque passati dalle pompose dichiarazioni del 2007 (“Flash permette un’esperienza web completa su dispositivi mobili“) a quelle più miti del 2011 (“HTML5 è la migliore soluzioni per creare e portare contenuti nei browser mobili“) segno che i tempi sono cambiati per tutti, Adobe e Flash inclusi.

R.I.P.

Fonte: Fonte
Apple