android arcade

Il coin-op arcade con Android fatto in casa che tutti vorrebbero

Nicola Ligas

Se c’è un oggetto che non può mancare nello studio di ogni appassionato delle sale giochi tanto in voga negli anni 90 è il classico cabinet arcade sul quale le ore trascorrevano veloci, tra una partita a Final Fight ed una a Ghosts ‘n’ Goblins. Chi desiderasse dunque rivivere le emozioni dell’infanzia, proverà senz’altro ad imitare questo coin-op homemade, ovviamente gestito da Android.

Prendete un tablet Lenovo K1, un controller Tatsunoko vs. Capcom, l’emulatore MAME4droid, qualche pannello di legno, e un pizzico di manualità; agitate (non mescolate!) sapientemente il tutto e…voilà, l’arcade casalingo è servito!

Sfortunatamente non abbiamo istruzioni dettagliate da fornirvi su come realizzarlo per conto vostro (ma potete guardare questo video equivalente col rivale iPad). Per chi si stesse inoltre chiedendo come un fight stick simile possa funzionare con Android, sappia che in realtà è collegato ad un controller Wii che a sua volta comunica via Bluetooth col Lenovo K1, il che introduce il problema dell’autonomia, legata sia alla batteria del tablet che a quella dell’accessorio per Wii. Fortunatamente sembra che le componenti elettroniche possano essere facilmente rimosse dal cabinet per permettere una saltuaria ricarica.

Vi lasciamo dunque con un video che non mancherà di suscitare l’invidia di molti, invitandovi poi a provare a realizzarlo a casa vostra, magari condividendone con tutti noi il “modus operandi”.

Fonte: Fonte
video