LG Optimus L5, la nostra recensione completa

LG Optimus L5 recensione

È arrivato finalmente il momento di recensire l’ultimo della famiglia L-Style di LG: LG Optimus L5, smartphone che si pone in posizione intermedia fra i già recensiti L3 e L7.

Confezione

La confezione di L5 è nella media di tutti i dispositivi e per fortuna contiene gli auricolari (non inclusi in L3). Gradita la presenza, oltre ad alimentatore e cavo microUSB, anche di un tag NFC per poter iniziare a “giocare” con questa tecnologia.

7

Costruzione ed ergonomia

Lo smartphone, essendo in tutti i sensi quello intermedio di L-Style, è perfetto per l’utilizzo giornaliero con una sola mano e, nonostante sia interamente costruito in plastica, risulta abbastanza solido e piacevole al tatto. La cover posteriore, un po’ troppo spessa forse, ha una trama leggermente ruvida che rende più particolare questo smartphone. Buono il feedback dei tasti volume e accensione.

7

Hardware

L’hardware di Optimus L5 riceve una “accelerazione” rispetto al piccolo L3, anche se non sufficiente a distinguersi nel mare di smartphone della stessa fascia. Il processore in particolare, rimane lo stesso da 800 MHz con la stessa GPU Adreno 200, buona ma ormai non più al passo. La RAM arriva a 512 MB e lo spazio interno si moltiplica invece fino a 4 GB (forse la sorpresa più gradita). La fotocamera, che realizza comunque scatti mediocri, arriva fino a 5 megapixel. Nessuna fotocamera frontale è prevista, mentre viene aggiunto il chip NFC.

6

Display

Lo schermo è da ben 4 pollici, molto grande per la fascia di prezzo, ma la risoluzione si ferma purtroppo a 320 x 480 pixel, un po’ pochi in rapporto al display (benché perfettamente sufficienti per quasi tutte le operazioni più comuni). La luminosità è alta, ma il display perde di definizione e visibilità quando viene inclinato.

6

Software

La versione di Android è la 4.0 Ice Cream Sandwich, rendendolo quindi decisamente più aggiornato del piccolo L3 (che molto probabilmente non vedrà mai Ice Cream Sandwich). La quantità di applicazioni preinstallate è modesta, ma tutte con una loro utilità e trovano quindi il giusto spazio nel menu del telefono (il cui ordine è personalizzabile). Da segnalare LG Tag+ per scrivere i tag NFC e far poi modificare il funzionamento dello smartphone con gli stessi e Polaris Office per la gestione dei documenti office.

Software: Browser

Benché il browser stock e Chrome si difendano su questo smartphone, i rallentamenti, principalmente dovuti al processore, sono presenti e possono rendere lenta la navigazione su siti particolarmente pesanti.

Software: Multimedia

Oltre al player audio e al software per la condivisione DLNA, troviamo il player video che supporta la visione di filmati in formato divx, da sempre fiore all’ochiello di LG.

7

Autonomia

Discreta l’autonomia, che però con uso intenso difficilmente coprirà più della giornata lavorativa.

7

Prezzo

Il prezzo di 199€ è sicuramente giusto per questo smartphone, ma la concorrenza è ormai spietata, abbassando di almeno una cinquantina di euro l’asticella del low cost.

6

Giudizio Finale

LG Optimus L5 è nel complesso un buon telefono, che merita sicuramente i 70€ in più chiesti rispetto al piccolo L3 (che non ci aveva particolarmente convinto), ma che soffre della concorrenza delle altre aziende ed è quindi messo in difficoltà per i suoi difetti (come lo schermo o il processore).

Voto: 6,5

In sintesi: Pro

  • Schermo ampio
  • Presenza di NFC (e di un tag NFC)
  • Design moderno
  • Android aggiornato alla versione 4.0

In sintesi: Contro

  • Scarso angolo di visione dello schermo
  • Risoluzione non alta
  • Processore non all’altezza
  • Nessuna fotocamera frontale

Videorecensione