nuance

Nuance Nina: l’assistente virtuale per le app di assistenza ai clienti

Nicola Ligas

Dove potrebbe essere utile avere un bravo assistente vocale che risponda ad ogni tipo di domanda (fornendo magari anche la risposta giusta)? Se avete detto “in un centro di assistenza ai clienti”, bravi, avete indovinato! A trasformare quindi Siri e affini in un call center ci pensa Nuance.

Niente più “prema uno se vuole sapere che tempo fa su Venere, due per parlare con Barbra Streisand, zero per la Bat-Caverna“: i centralini del futuro avranno un assistente in grado di capire ciò che diciamo, pur non essendo umano.

Questo almeno è il piano di Nuance, che fornendo un SDK e tutta la sua esperienza, spera di convincere grandi nomi del mondo bancario, assicurativo e altre grandi corporazioni a salire sulla propria barca. Immaginate ad esempio di dover pagare un bonifico, rinnovare la polizza, prenotare un posto a teatro o anche solo ottenere informazioni senza sentirvi ripetere la classica litania “le risponderà il primo operatore disponibile” (seguita da mezz’ora d’attesa) e capirete che le potenzialità di un simile progetto, se sapientemente sviluppato, sono enormi.

Qui sotto vi lasciamo un breve trailer di Nina (attenzione però perché il suo aspetto forse non è proprio come ve l’aspettereste) e il link all’iOS-centrico sito ufficiale, dove troverete altri filmati.

Fonte: Fonte
video