nexus_cm-nexus_thumb

CyanogenMod interrompe il supporto alla 7.2 per alcuni vecchi smartphone

Nicola Ligas

Di fronte al mancato aggiornamento da parte del proprio produttore, la frase più ampiamente ripetuta dall’utente più smaliziato è “tanto ci pensa CyanogenMod”. Purtroppo anche il firmware custom più popolare al mondo ha i suoi limiti e il sempre maggior numero di terminali supportati impone delle scelte e anche delle rinunce.

Nexus One, HTC Desire, LG Optimus One e altri dispositivi non riceveranno ulteriori aggiornamenti oltre la versione 7.2 di CyanogenMod, ovverosia rimarranno fermi a Gingerbread. Ciò non esclude la presenza di porting non ufficiali, ma il team Cyano non li supporterà ufficialmente da Ice Cream Sandwich in poi.

Le ragioni tecniche non sono troppo dissimili da quelle già sentite per bocca di vari produttori: memoria interna insufficiente e limitazioni multimediali, che per essere risolte richiederebbero una violazione dell’Android Compatibility Test Suite. Cos’è quest’ultima voce? Semplicemente un sistema usato anche dai vari produttori per assicurarsi che i loro cambiamenti al codice sorgente sorgente di Android non interferiscano con le API, la piattaforma e altri standard, il che potrebbe portare ad una pessima esperienza con alcune app. Se CyanogenMod scendesse a tali compromessi ciò potrebbe nuocere anche al firmware nel suo complesso, che non sarebbe più visto come affidabile agli occhi degli sviluppatori e anche di Google stesso.

La scelta di CyanogenMod non mancherà sicuramente di suscitare polemiche, ma getta anche nuova luce su quelle che in molti finora chiamavano “scuse dei produttori” per non aggiornare i vari dispositivi: ICS non può girare su questi modelli? Si che può, con tempo e sforzi sufficienti. L’esperienza risultante ne varrebbe la pena? No. Questa è sostanzialmente anche la risposta del team Cyano, che si sovrappone a quella data a suo tempo da alcune case madri.

Per una spiegazione ulteriore e direttamente dalla fonte vi rimandiamo al lungo post su Google+, qui di seguito pubblichiamo invece l’elenco completo dei dispositivi fermi alla CM 7.2 (che per completezza includono anche i modelli non presenti da noi).

  • Commtiva Z71
  • Geeksphone One
  • Geeksphone Zero
  • Google Nexus One
  • HTC Aria
  • HTC Desire
  • HTC Desire CDMA
  • HTC Droid Eris
  • HTC Droid Incredible
  • HTC EVO 4G
  • HTC Hero
  • HTC Hero CDMA
  • HTC Legend
  • HTC MyTouch 3G
  • HTC Wildfire
  • HTC Tattoo
  • Huawei IDEOS
  • Huawei [T-Mobile] Pulse
  • LG Optimus Chic
  • LG Optimus One
  • LG Optimus Pro
  • LG Univa
  • Motorola Cliq
  • Samsung Galaxy Ace
  • Samsung Galaxy Mini
  • Sony Ericsson Xperia Mini
  • Sony Ericsson Xperia X10
  • ZTE Blade
Fonte: Fonte