andyskate1

Alcuni segnali della multi-utenza sono già inclusi in Jelly Bean

Nicola Ligas

È da molto tempo che le voci circa il supporto a più di un utente su Android si rincorrono senza troppe pretese di fondamento, e con l’avvento del Nexus 7 non potevano che rifiorire, rafforzate dalla convinzione che un tablet è uno strumento intrinsecamente destinato ad essere usato da più di una persona.

In realtà questa volta sembra esserci davvero qualcosa di concreto che bolle in pentola e non tanto nel tablet di Google quanto più genericamente in Jelly Bean.

In Android 4.1 è infatti stato aggiunto il supporto per più cartelle destinate ai dati di una stessa applicazione: in questo modo ogni utente avrà le proprie informazioni immagazzinate in maniera separata da quelle dell’altro, che si tratti di salvataggi di un gioco, piuttosto che dei segnalibri del browser o delle credenziali di accesso di un’app. Il sistema è già presente, ma ancora non esiste alcun modo di aggiungere o modificare utenti.

Altri segnali minori si trovano altrove nell’OS, ad esempio nel codice che riguarda lo sblocco dello schermo, che adesso include l’evento “onUserChanged”.

Ciò non ci fornisce quindi una data precisa sull’effettiva implementazione della multi-utenza, ma dato che gran parte del lavoro sembra già essere stato fatto non è da escludere che un futuro aggiornamento di Jelly Bean possa renderlo operativo. Indubbiamente sarebbe un ottimo modo di valorizzare ulteriormente il Nexus 7, e non solo lui; non siete forse d’accordo?

Fonte: Fonte