emoji2

Arriva su Jelly Bean il supporto alle emoji

Nicola Randone -

Ieri su Google+ un fan di Android, tale Randy Kelly, ha pubblicato una schermata tratta dalla configurazione delle lingue per la sua tastiera chiedendo se qualcuno avesse già visto la presenza della voce Emoji for English Words nell’elenco.

Per chi non conoscesse la tipologia (o meglio la filosofia del servizio) gli basti sapere che “Gli Emoji (絵文字) sono una specie di emoticon avanzate molto popolari in Giappone. Il nome significa e “immagine” + moji “lettera”. Queste emoji sono statiche e possono essere utilizzate sia negli SMS che nelle e-mail, ma solo nel paese del Sol Levante” (cit. Wikipedia).

Il principio di funzionamento è basato sulla sostituzione al volo di una parola o frase con un’immagine che la contraddistingue, un concetto quindi molto simile a quello delle emoticon esteso non solo alle faccine.

Probabilmente, per ragioni legate alla cultura (ed anche ai processi mentali) del popolo del sol levante, queste Emoji sono state utilizzate solo in Giappone (ricordiamo che iOS come oSX è stato il primo sistema ad adottare la filosofia con l’applicazione iEmoji), sembra invece che Google e Jelly Bean vogliano testarle anche sulle parole inglesi come ben si evince dalla schermata in alto.

Non si sa bene se Google sia intenzionata ad estendere il servizio anche alle altre lingue, per questo possiamo solo aspettare la segnalazione di un altro entusiasta sulle proprie pagine di Google+ visto che la casa di Mountain View non sembra al momento molto interessata a dare rilievo alla funzionalità.