motorola-atrix-hd

Motorola Atrix HD: bootloader bloccato e niente lapdock o webtop (grazie ad AT&T)

Nicola Ligas

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. Questo è probabilmente ciò che penseranno in molti leggendo questo articolo, con buona pace dell’acquisizione di Motorola da parte di Google. Forse però la colpa non è proprio tutta della “casa di M“.

Partiamo dal bootloader: il nuovo Atrix HD per AT&T sarà venduto bloccato. Ad ufficializzarlo è Motorola stessa via Twitter, chiarendo che la scelta è dovuta all’obbligo di “rispettare certi requisiti“, imposti probabilmente proprio dall’operatore americano. Per fortuna però la casa alata conferma anche la sua volontà di fornire un metodo per sbloccare il bootloader, sempre tramite il social network cinguettante, sebbene non si abbiano ancora notizie su tempi e modi in merito.

La notizia peggiore riguarda però l’assenza di supporto a lapdock e webtop, ovvero la possibilità di collegare lo smartphone ad una sorta di portatile (lapdock) sul quale compariva un sistema desktop immediatamente utilizzabile (webtop), veri cavalli di battaglia della serie Atrix, che la rendevano così peculiare e diversa dalla concorrenza. Anche qui però sembra che possa esserci lo zampino di AT&T, dato che Motorola dichiara che queste caratteristiche sono state abbandonate “a causa del fatto che lo smartphone è pensato per un pubblico più attento al prezzo“, costo dettato proprio dall’operatore.

Inutile dire che, nell’eventualità di un arrivo europeo dell’Atrix HD, speriamo vivamente di non dover sottostare ai medesimi vincoli, perché in Italia siamo spendaccioni e non abbiamo particolari pretese in merito ai requisiti. O almeno questo è bene pensino alla Motorola

Fonte: Fonte