Philips-W732-1

Philips W732, lo smartphone Android dual-SIM dalla lunga autonomia

Nicola Ligas

Philips non è certo il primo marchio che viene in mente parlando di smartphone Android, ma questo non significa che il W732 non sia degno d’attenzione (nome a parte), dato che promette 13 ore di autonomia in conversazione, e soprattutto 10,5 ore di navigazione web con una singola carica della sua batteria da 2.400 mAh.

Quest’ultimo dato è in particolare ineguagliato da qualsiasi altro modello, Razr Maxx compreso (che si ferma a 7 ore e 23 minuti di web browsing) e sarebbe in buona parte frutto del display IPS impiegato sullo smartphone di Philips, in luogo dell’AMOLED (ottimo con i neri ma assai meno con i colori chiari, tipici della navigazione web) presente su molti altri top di gamma con batteria generosa, come appunto il modello di Motorola o anche il Galaxy S III di Samsung (eccezion fatta per l’HTC One X, che però ha una batteria da “solo” 1.800 mAh).

Altre caratteristiche del W732 vedono un display da 4,3 pollici a 480 × 800, processore a 1 GHz single-core MediaTek MT6575, fotocamera da 5 MP, Wi-Fi, Bluetooth e GPS, il tutto in 126,37 x 67,44 x 12,3 mm per un peso di 166,5 grammi. Da notare anche la presenza di uno slot dual-SIM “hot swappable” e Ice Cream Sandwich come sistema operativo.

Lo smartphone sarà a breve disponibile in Cina nelle cinque colorazioni che vedete qui sotto, ma data la sua compatibilità con la rete HSPA non è del tutto da escludere la possibilità di vederlo migrare anche all’estero.

Fonte: Fonte