774895-parrot-ar-drone

Parrot Ar.Drone, la nostra recensione

Emanuele Cisotti -

 

Molti di voi sapranno che cos’è Parrot Ar.Drone, per gli altri eccovi una definizione semplice: il gioco per adulti nerd più divertente che abbiate mai visto. Si tratta di un drone (per la precisione di un quadricottero) interamente comandabile tramite smartphone.

La connessione avviene direttamente tramite WiFi fra i due dispositivi e permette di comandare l’Ar.Drone direttamente da smartphone, sfruttando anche la sua visuale tramite la telecamera inclusa nel dispositivo. I controlli sono o touch o con accelerometro e il numero di opzioni presenti nell’applicazione sono moltissime, che permettono di adeguare il proprio drone al singolo stile di guida. Parliamo di un limite di altezza, dalla velocità di inclinazione, alla velocità di spostamento.

Nella confezione viene dotato di due carene, una per il volo indoor e una per il volo outdoor. La prima è costruita con una protezione esterna per salvaguardare le quattro eliche. Il controllo è relativamente semplice dopo alcune ore di pratica, ma è sempre garantita massima prudenza se si utilizza all’interno o in caso di condizioni meteo non adeguate (es. vento).

Nella confezione (quella venduta da Expansys) troviamo anche due batterie, ciascuna della durata di circa 15 minuti, pochi, poco sotto media di tutti i “giocattoli costosi radiocomandati”. Per fortuna la ricarica non è troppo lunga e impiega circa un’ora a batteria. Il drone è molto robusto e sopravvive senza grossi problemi a cadute anche rovinose. Il grande numero di accessori e parti di ricambio presenti in rete è comunque sintomo della non-indistruttibilità del prodotto.

Buona anche l’applicazione ufficiale che permette anche di registrare foto e video dal drone, oltre che (presto) effettuare dei giochi.

[app]com.parrot.freeflight[/app]

Su Expansys sono poi disponibili accessori per aumentare il divertimento con il vostro drone, come nuove batterie o ostacoli per le acrobazie. Sono anche disponibili degli adesivi per far eseguire al drone una specie di caccia al tesoro. Anche i colori accesi della scocca hanno un senso ben preciso: poter giocare contro un altro possessore di Ar.Drone ad una battaglia virtuale con tanto di “cannoni” per sparare contro l’avversario.

Il prezzo è stato recentemente abbattuto in modo sensibile, grazie all’uscita del secondo modello che in più apporta una videocamera a 720p, la connettività N per la WiFi e pochi altri miglioramenti. Costa quindi circa 184€ su Expansys.it.

In conclusione Parrot Ar.Drone è un gioco un po’ costoso (non più però di una grossa scatola di Lego) ma che vi regalerà ore e ore di vero divertimento (oltre che tanta invidia da parte dei vostri amici).

parrotRecensionevideo