Linus Torvalds Nvidia

NVidia risponde (timidamente) alle affermazioni di Linus Torvalds

Roberto Orgiu

Le colorite affermazioni del papà del kernel Linux non sono passate inosservate alla casa produttrice della famosa piattaforma Tegra, ma devono aver pensato che sarebbe stato meglio non inimicarsi la restante parte della community con una risposta a tono, decidendo quindi di optare per parole più diplomatiche.

Nel comunicato stampa (che potete leggere qui in versione integrale), l’azienda chiarisce il proprio concetto di supporto al mondo open source:

Abbiamo deciso di supportare Linux investendo maggiormente nel codice comune delle nostre GPU, piuttosto che nell’infrastruttura di Linux. (…) Gli utenti Linux possono beneficiare fin da subito delle nostre nuove GPU (…) e siamo molto attivi nella stesura della versione 3.4 per piattaforma ARM (…) dove NVidia si classifica seconda per numero di linee modificate.

Indubbiamente, NVidia ha tentato di chiarire la propria posizione, ma rimangono diverse obiezioni che si possono muovere a quest’azienda, ad iniziare del supporto per il Tegra2 e Ice Cream Sandwich (si, la colpa non è solo di NVidia, ma stiamo parlando di lei).

Ora non ci resta che aspettare e vedere se Linus dichiarerà (a voce o a gesti) qualcosa in risposta a queste affermazioni, sperando intensamente che prima o poi il mondo Linux possa beneficiare dello stesso supporto di cui godono Windows e Os X, partendo dalla già citata NVidia e terminando con tutte le altre aziende che ci possono venire in mente (qualcuno ha detto Adobe?).

Fonte: Fonte
NVIDIA