omap 5

Il Texas Instruments OMAP 5 mostra i muscoli

Nicola Ligas

Dopo la dimostrazione delle doti in streaming dell’OMAP 4470 è oggi la volta della generazione futura dei SoC Texas Instruments, ovvero gli OMAP 5, che stando al video che trovate qui sotto sono a loro agio praticamente in ogni situazione.

La nuova piattaforma verrà realizzata con un processo costruttivo a 28 nm e sarà costituita da due core ARM Cortex-A15, mentre il comparto grafico è affidato alla PowerVR SGX544MP, ma non fatevi facili illusioni, perché difficilmente vedremo dei modelli equipaggiati con questa soluzione prima della fine dell’anno.

Allo stato attuale comunque le premesse sembrano ottime, ed SPB Shell 3D non riesce ad impensierire minimamente l’OMAP 5, nemmeno se riprodotto su un televisore a 1080p. Interessante anche la parte sul confronto con il “tablet leader del mercato” (chissà di chi parlano), dove di certo non stupisce veder prevalere la soluzione di Texas Instruments, ma anche quella con un tablet quad-core Cortex-A9 (casualmente il Tegra 3 rientra in questa casistica).

In ultima battuta, è una nostra impressione o i film targati Marvel sono sempre più usati in questo genere di dimostrazioni?

Fonte: Fonte
video