intro winzip

WinZip sbarca su Android

Erika Gherardi

A dire il vero non lo aspettavamo con troppa ansia ma alla fine una delle utility più utilizzate per l’apertura dei file compressi è arrivata anche su Android. Stiamo ovviamente parlando di WinZip, applicazione che purtroppo non ci ha dato le stesse soddisfazioni della sua controparte per Pc o Mac anche se è evidente lo sforzo di renderla il più completa possibile aggiungendo il supporto a varie formati.

Partiamo però dalle funzioni basiche che un software di questo tipo è chiamato a svolgere. Abbiamo infatti la possibilità di aprire e visualizzare i file .zip, compresi quelli criptati (compresi quelli che sfruttano gli standard AES128 e AES 256), e di salvare il contenuto negli appunti per un futuro utilizzo, oltre che a poter contare sul salvataggio dell’ultimo file .zip estratto per potervi accedere in seguito.

Ovviamente le features sopra elencate sarebbero state poco competitive da sole, per cui gli sviluppatori hanno deciso di aggiungere il supporto ad altri formati contando anche sulla collaborazione di applicazioni di terze parti:

  • immagini e alle foto (.jpg, .jpeg, .png, .bmp, .gif)
  • file di testo (.rtf, .csv, .txt, .ini, .inf, .bat, .js, .log, .xml, .css, .java, .cs, .h, .m, .cpp, .c, .sql, .properties)
  • file web (.htm, .html, .jsp, .asp)
  • i sempre apprezzati .apk
  • documenti di Word (.doc, .docx)
  • tabelle di Excel (.xls, .xlsx)
  • presentazioni in Power Point (.ppt, .pptx)
  • file .pdf

Insomma, un supporto piuttosto variegato per sopravvivere in un mercato piuttosto competitivo e in cui WinZip è l’ultimo arrivato e nel quale l’esperienza sui software per computer conta relativamente.

Naturalmente non potevano mancare un paio di critiche da parte nostra. Prima di tutto il supporto ai file di ogni genere non compensa l’impossibilità, tipica di WinZip, di non poter aprire altri tipi di archivi, cosa che lo penalizza in partenza considerando che un suo famoso concorrente, AndroZip, offre un parterre decisamente più ampio di formati per la compressione dei file. In secondo luogo l’abbiamo trovato un po’ troppo lento per i nostri gusti e sicuramente più di quanto ci aspettassimo da un’applicazione che fa praticamente una cosa sola e che può contare su un team di sviluppo con alle spalle anni di esperienza.

Noi vi lasciamo ovviamente qualche screenshot e il box per il download così potete provarlo e farci sapere se siete d’accordo con noi oppure se a voi l’app piace.

[app]com.winzip.android[/app]