bush

Anche il Galaxy S III va impugnato bene

Giuseppe Tripodi -

Se riportassimo la frase You’re holding it wrong (lo stai tenendo male), a tutti, per ovvie ragioni, verrebbe subito in mente Steve Jobs. Questa fu infatti la secca risposta che l’allora CEO di Apple diede a chi lamentava il celeberrimo problema successivamente noto come Antenna Gate che causava l’improvvisa perdita di segnale se si impugnava l’iPhone 4 in un certo modo.
In realtà, sebbene il problema si presentasse in maniera fin troppo evidente sullo smartphone della mela morsicata, nessun device è completamente immune a questo tipo di guaio e anche quel Galaxy S III già tanto famoso, va “impugnato bene”.

Sul modo corretto di tenere in mano i nostri dispositivi, infatti c’è chi ci ha dedicato un intero blog: Don’t hold it wrong è il titolo di questo tumblr dove, nell’ultima immagine pubblicata (che potete vedere qui in basso), viene spiegato che anche l’ultima fatica di Samsung potrebbe soffrire di cali di prestazioni se vengono toccate le zone sbagliate: in particolare, coprire alcune parti della cover con le mani può ridurre le prestazioni del GPS o causare un peggior audio in chiamata, nonché una maggior emissione di radiazioni.

Prima che qualcuno gridi allo scandalo, comunque, ci teniamo sottolineare ancora una volta che, sebbene abbia fatto particolare scalpore con l’iPhone 4 poiché in quel caso si verificava una completa perdita del segnale (o quasi), sin da quando i nostri telefoni hanno un’antenna piazzata all’interno è sempre stato sconveniente coprire alcune parti della scocca con le mani: praticamente nessuno smartphone è completamente esente da questo “problema”, neanche il Galaxy Note che è infatti presente in un’altra immagine sul blog citato sopra.

E voi avete mai prestato particolare attenzione a come reggete il vostro dispositivo?

Fonte: Fonte
Samsung Galaxy S III

Samsung Galaxy S III

confronta modello

Ultime dal forum: