moga_1

MOGA PowerA: hands-on del controller per Android

Lorenzo Delli

PowerA è una ditta conosciuta per la produzione di accessori e controller dedicati alle console; durante l’E3, che si terrà tra qualche giorno, PowerA presenterà un nuovo prodotto, il MOGA, un controller bluetooth molto particolare dedicato al mobile gaming.

Qualcuno si ricorderà forse del Gametel, un controller molto simile ma con un sottile problema di fondo: Gametel era infatti dotato di un solo stick per il controllo, limitandone l’utilizzo ai soli giochi 2D (compatibili) o a quei giochi che non hanno bisogno di un movimento su 2/3 assi.

Il MOGA invece sarà un dual analog stick, proprio come i controller delle più recenti console di gioco. Anche la dotazione di pulsanti statici sarà simile a quella dei normali controller. La parte frontale è costituita di plastica lucida e liscia al tocco, mentre il retro sarà gommato e zigrinato per migliorarne la presa.

Oltre a funzionare come un normale controller bluetooth (ne esistono già di compatibili con Android), il MOGA potrà adattarsi al vostro smartphone, trasformandolo di fatto in una sorta di console portatile. Sta di fatto che il problema principale di questi tipi di controller è costituito dal trovare quei giochi che sono sicuramente compatibili.

PowerA ha pensato anche a questo e quando il MOGA verrà rilasciato vi sarà anche il rilascio di un’apposita applicazione, denominata PivotApp, che fornirà all’utente una lista completa dei titoli compatibili. Al momento la società ha comunicato la compatibilità con 14 titoli, tra i quali vi sono Sonic CD, Duke Nukem 3D, Virtua Tennis, N.O.V.A. 3 o Dungeon Hunter 3, ma nelle prossime settimane seguiranno accordi con le software house e un ampliamento del numero di giochi.

Inoltre, visto che risulterebbe impossibile per la società rendere compatibile un gran numero di titoli, verrà rilasciato anche un SDK per rendere facilmente e velocemente compatibile anche altri titoli.

Ancora non si hanno date certe sulla data di rilascio del controller (che sarà lanciato anche assieme ad un “cugino” più grande dedicato ai tablet) e non si hanno nemmeno informazioni a riguardo del prezzo. Per ingannare l’attesa potete dare un’occhiata alla galleria di foto proposte da Engadget, che ha già avuto modo di testare il prodotto con mano.

Fonte: Fonte