paypalinstore_large_verge_medium_landscape

Paypal lancia un’app solo per il Regno Unito

Nicola Ligas -

PayPal inStore è il nome di un’app che per ora non è destinata a popolare i nostri smartphone, in quanto disponibile solo nel Regno Unito, sia per Android che, come intuibile dall’immagine in alto, iOS. Non pensate ad NFC o altri avveniristici metodi di pagamento però, perché si avvale del buon vecchio codice a barre.

L’app genera infatti ogni volta un codice univoco, interpretabile da un normale lettore, che legherà il pagamento al nostro account PayPal, previo inserimento di un canonico PIN a 4 cifre. Viene comunque da chiedersi come mai non supportare anche NFC, che di certo non disdegnerebbe la spinta data da un colosso del settore.

Ci risponde Cameron McLean, Managing Director di PayPal UK:

I pagamenti mobili non hanno bisogno della tecnologia NFC per avere successo -dato che – il servizio funziona con telefoni che la maggior parte dei nostri clienti già possiede,  e i nostri partner non devono installare un nuovo sistema per accettare i pagamenti mobili.

PayPal sceglie insomma la strada della semplicità e, per quanto il suo ragionamento abbia certamente senso, non neghiamo che ci avrebbe fatto piacere quantomeno un approccio a due vie, offrendo la possibilità di usare anche NFC; d’altro canto abbiamo già visto come tale tecnologia sia sempre più inclusa nei nuovi telefoni e permetta molto di più dei soli pagamenti mobili.

D’altronde, secondo una ricerca condotta proprio da PayPal, nel 2016 in Inghilterra il portafogli non sarà più necessario, basterà il proprio telefono, ed è chiaro che la necessità di smartphone e apparecchi compatibili in negozio rappresenti inizialmente uno scoglio alla diffusione di NFC, ma i primi sono sempre più numerosi e i secondi possono comunque essere sostituiti. Magari una piccola spinta in più proprio da qualche colosso del settore non guasterebbe.

Fonte: Fonte
video