teamviewer6

Controlla il tuo computer da remoto con Team Viewer

Nicola Randone

TeamViewer è probabilmente il software che, in ambito informatico, non ha bisogno di presentazione alcuna vista la sua larga diffusione in ambiente tecnico e non solo.

I produttori non hanno certo perso tempo a proporre il porting della propria applicazione desktop anche in ambiente Android, la versione che ci apprestiamo a recensire è infatti la settima e dalla sua iniziale distribuzione è innegabile che abbia decisamente migliorato di volta in volta fino a proporsi, oggi, anche con visualizzazione compatibile per tablet.

Per chi ancora non conoscesse l’omologo in ambiente desktop, con TeamViewer è possibile accedere in remoto a qualsiasi computer tramite un sistema di autenticazione che non risente dei diversi sistemi di protezione adottati dai provider (come la chiusura di ben determinate porte) o da firewall in genere, questo grazie all’intermediazione di un server che si frappone tra il computer che controlla e quello controllato e che permette ai due computer di comunicare tra di loro attraverso la porta 80 usata per la navigazione web e quindi solitamente immune ai blocchi dei firewall. Questo non significa che la comunicazione non avvenga in totale sicurezza, gli sviluppatori assicurano infatti la codifica di sessione AES a 256 Bit e scambio di chiavi RSA a 1024 Bit, uno standard più che soddisfacente di questi tempi.

Chiaramente il collegamento è possibile solo se sull’altro computer è installato il medesimo software che, una volta aperto, rivela i due importanti parametri (l’ID e la password) che servono al “controllore” per connettersi al computer remoto.

E’ anche possibile registrare un proprio account sul server degli sviluppatori per poter creare una lista di amici di cui visualizzare lo stato on line e a cui potersi collegare con facilità per risolvere velocemente qualsiasi tipo di problema software.

Anche su terminali con schermi piccoli il software rivela una maneggevolezza più che sufficiente allo scopo per il quale è stato concepito, su tablet poi è anche meglio che nella versione desktop se consideriamo l’importante fattore dei controlli multi-touch.

Insomma, TeamViewer è uno di quei software che non possono mancare sui dispositivi degli smanettoni che corrono a destra e a manca in soccorso di amici e parenti quando un computer va in panne, ma anche per i professionisti che in mobilità possono intervenire sui problemi dei loro clienti.

[app]com.teamviewer.teamviewer.market.mobile[/app]