sonicshare

Invia file ai tuoi amici con SonicShare

Nicola Randone

SonicShare si propone come un’applicazione di condivisione file con una filosofia totalmente diversa da quella cui siamo abituati: niente wi-fi, bluetooth, password o id da inserire, basta avvicinarsi al telefono dell’amico ed il trasferimento è fatto.

In sostanza l’applicazione si comporta come Dropbox o Google Drive: il file da condividere viene inviato sui server SonicShare e poi trasferito sui telefoni che ne hanno fatto richiesta. La differenza sta nel fatto che mentre nei servizi cloud sono directory condivise a stabilire quale utente riceverà il file in questione, in questo caso specifico è la prossimità a determinare il numero dei dispositivi cui reindirizzare il file, chiaramente tali dispositivi dovranno avere SonicShare a bordo.

L’applicazione non impone alcun limite nel formato del file, è possibile inviare jpg, mp3, wmv, mp4, txt, xls, pdf, apk oltre a URL, messaggi, contatti etc.

Seppure l’idea possa risultare interessante – immaginate di poter inviare un file a 20 dispositivi intorno a voi dicendo solo <<ragazzi sta arrivando>> senza codici di autorizzazione, password, incompatibilità tra dispositivi etc. –  ci domandiamo cosa accadrebbe mai se nascosto in un angolino, un malintenzionato o semplicemente un curioso intercettasse il nostro file o se al contrario, dalla nebbia, i nostri dispositivi ricevessero uno strano file dal nome APRIMI con un potente malware dentro. In fondo se hanno creato le password e le autorizzazioni all’accoppiamento di dispositivi bluetooth, una ragione dev’esserci.

[app]com.cantfactory.sonicshare[/app]

video