diablo_header

Diablo III su ASUS Transformer Prime con Splashtop GamePad THD, la nostra prova

Lorenzo Delli -

Avevamo già avuto modo di mostrarvi il Transformer Prime alle prese con Skyrim durante lo svolgersi del MWC a Barcellona; il tablet di ASUS sfruttava l’applicazione Splashtop GamePad THD per controllare in remoto un PC con sistema operativo Windows e scheda video nVidia.

Tale applicazione è stata sviluppata esclusivamente per dispositivi dotati del SoC di nVidia Tegra 3 (esistono anche le versioni dell’applicazione dedicate anche al Sony Tablet S, la versione HD e quella normale) ed è stata realizzata con l’intento di permettere il Remote Gaming sfruttando proprio i dispositivi mobili, quali tablet e smartphone.

[app]com.splashtop.remote.pad.thd[/app]

Ma veniamo al dunque: come vi avevamo accennato abbiamo avuto modo di provarlo alle prese con Skyrim, ma, vista la recente uscita di Diablo III, perché non testarlo proprio con il nuovo hack’n’slash di casa Blizzard?

Ci siamo quindi armati di un ASUS Transformer Prime, di Splashtop GamePad THD, di un mouse, di un cavetto HDMI e di un televisore Samsung Led da 46″ e, ovviamente, di Diablo III! Il gioco era presente su un PC collocato in un diverso edificio rispetto a dove è stata eseguita la nostra prova, dotato della controparte desktop di Splashtop. Per iniziare lo abbiamo provato sul tablet senza mouse e senza cavo HDMI, cercando, nell’applicazione, di impostare i controlli in modo da semplificarne l’utilizzo con il touch screen.

Nulla è lasciato al caso: premendo contemporaneamente con tre dita sul display si apriranno le opzioni di Splashtop, che permettono di selezionare un’interfaccia di controlli ottimizzata proprio per l’utilizzo con Diablo III. Per spostarsi sarà sufficiente tappare il punto in cui si vuole andare, stessa cosa per le abilità presenti sulla barra, ad eccezione di quelle che sfruttano i due pulsanti del mouse. Per utilizzare le altre due abilità troviamo gli appositi pulsanti sulla barra verticale posta nella parte sinistra dello schermo.

Ovviamente non è così banale giocarci: Diablo III non è certo stato sviluppato per dispositivi dotati di touch screen. Con questo non vi stiamo dicendo che è impossibile giocarvici ma, nel nostro caso, abbiamo preferito fare lo stesso test con la dock del Prime. Sfruttando il mouse e la tastiera le cose sono diverse e l’esperienza di gioco si avvicina molto di più a quella che si può avere su PC.

Per ottimizzare al meglio le cose però sarebbe meglio impostare il PC ad una risoluzione quanto più vicina a quella del tablet (stessa cosa per il gioco), altrimenti ciò che vedrete sul display del vostro dispositivo sarà molto più sgranato rispetto alla controparte PC (nella nostra prova il PC girava con una risoluzione pari a 1920×1080).

Infine abbiamo collegato il Prime al televisore, sfruttando l’uscita HDMI, ed eccovi il risultato:

Durante la nostra prova abbiamo testato la giocabilità del titolo in questa modalità e siamo tranquillamente riusciti a fare un livello con il nostro personaggio senza incappare in grosse problematiche.

Ovviamente non siamo qui a dirvi che potete tranquillamente giocare sul vostro Prime a Diablo III senza più usare il PC: l’esperienza di gioco è si soddisfacente ma comunque lontana da quella che offre un normale computer. In un futuro prossimo tale tecnologia prenderà piede con più facilità, visto anche il recente accordo di nVidia con la piattaforma di gioco Gaikai, che offre un servizio di game streaming simile a Onlive.

ASUS Eee Pad Transformer Prime

ASUS Eee Pad Transformer Prime

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
ASUS Eee Pad Transformer PrimeNVIDIAvideo