microsoft

Banditi dagli USA alcuni dispositivi Motorola per l’infrazione di brevetti Microsoft

Nicola Ligas

Quando si parla di cause e brevetti nel mondo Android vengono subito in mente Apple & Samsung, ma a volte ci si dimentica che anche altre aziende sono coinvolte, come ad esempio Microsoft e Motorola; di certo non se lo scorderà la casa alata visto che un recente verdetto contro l’azienda di Redmond la penalizzerebbe al punto da vietarle l’importazione di alcuni suoi modelli nel suolo statunitense.

I quattro brevetti in questione riguardano la programmazione di appuntamenti via email tramite un dispositivo mobile.

Inutile dire che la reazione di Microsoft è molto compiaciuta:

Siamo compiaciuti del fatto che la Commissione sia stata d’accordo sul fatto che Motorola ha infranto la proprietà intellettuale di Microsoft, e speriamo che ora Motorola si unisca all’ampia maggioranza dei produttori Android che vendono telefoni negli Stati Uniti tramite una licenza dei nostri brevetti.

Motorola dal canto suo è meno entusiasta:

Sebbene siamo delusi dalla decisione della Commissione che alcuni prodotti Motorola Mobility violino un brevetto, vogliamo leggere tutto il suo parere per capirne le ragioni. Motorola Mobility non subirà alcun impatto nel breve termine, dato che la decisione della Commissione è soggetta a un vincolo di 0,33$/per unità durante il periodo di 60 giorni di revisione Presidenziale. Siamo aperti a tutte le opzioni, appello incluso.

E quindi, ancora una volta, la “battaglia” non finisce qui…

Fonte: Fonte
brevetti