geforce-grid-1-630x364

Nvidia e Gaikai insieme per il cloud gaming su Android

Nicola Ligas

Il loquace CEO di nVidia Jen-Hsun Huang ha da poco annunciato che le future GPU Kepler saranno le prime al mondo espressamente dedicate cloud gaming, con pieno supporto alla piattaforma di Gaikai, che offre servizi di gioco in streaming.

Videogiochi e applicazioni di alta qualità trasmessi nel giro di pochi secondi (connessione permettendo) ai browser dei propri clienti: questa è la potenza del servizio di Gaikai, la cui app è già disponibile su Facebook (vedi video a fine articolo) e arriverà anche su Android nella seconda metà del 2012.

I problemi di lag riscontrati saltuariamente ad esempio su OnLive dovrebbero essere un ricordo proprio grazie alla partnership con nVidia e alle doti del chip Kepler che supporta le GPU virtualizzate, in modo che un singolo server possa servire molti più utenti; Gaikai si è occupata della diffusione di questi ultimi e afferma che la loro latenza è la più bassa possibile (vedi grafico in apertura di articolo).

Per dimostrare le potenzialità di questa soluzione, le due aziende hanno mostrato un Transformer Prime alle prese con Hawken (un FPS disponibile verso fine anno) ed è inutile dire che, almeno stando al parere dei testimoni, il risultato è sorprendente, posizionandosi al di sopra di quanto visto finora su Android. E se Hawken dovrebbe arrivare solo il 12 dicembre prossimo, i servizi di Gaikai e nVidia sono attesi anche prima.

Difficile esprimere ora un giudizio esaustivo in merito, certo è che, nella corsa al continuo aggiornamento dei dispositivi Android, che spesso non basta né si ferma mai, la soluzione del cloud gaming potrebbe essere quella in grado di mettere d’accordo tutti, quindi è inutile sottolineare che guardiamo a questo progetto con un misto di ottimistica fiducia e sano scetticismo. Per farvene un’idea da soli potete intanto provare l’app per Facebook.

Fonte: Fonte
NVIDIAvideo