Android-Fragmentation-Open-Signal-Maps

La frammentazione di Android secondo Open Signal Maps

Nicola Ligas

Open Signal Maps è un’app piuttosto popolare che ha lo scopo di mappare la posizione delle reti Wi-Fi e mobili per permetterci di avere sempre il segnale migliore, ma forse non ne avremmo neanche mai parlato se non fosse per l’originale iniziativa che i suoi sviluppatori hanno portato avanti negli ultimi 6 mesi: uno sguardo sulla frammentazione di Android con gli “occhi” di Open Signal Maps.

Tenendo infatti traccia dei dispositivi su cui l’app è stata installata, sono state create le immagini che trovate al termine dell’articolo, che mostrano la varietà dei dispositivi Android sia dal punto di vista dei modelli che dei produttori.

Inutile dire che non si tratta certo di una trattazione esaustiva e che, per quanto ampi, i dati raccolti non costituiscono un campione sufficientemente esteso da poterli ritenere globalmente validi (sarebbe un altro discorso se fosse Google a creare immagini di questo tipo). Ciò nonostante abbiamo comunque a che fare con 599 marchi diversi e 3.997 dispositivi Android spalmati su 195 paesi: per quanto incompleti non si tratta certo di pochi dati.

I risultati in sé non riservano grosse sorprese, con Samsung netta dominatrice, sia come produttore che con i suoi due modelli di punta, ovvero Galaxy S II e Galaxy S; HTC stabile al secondo posto, a seguire tutti gli altri. Purtroppo basta spostarsi di poco sulla destra che i dati diventano illeggibili. In ogni caso trovate le originali immagini qui sotto.

Fonte: Fonte