opendesign

OpenDESIGN porterà il meglio delle UI proprietarie su CyanogenMod

Nicola Ligas

Le interfacce dei vari produttori sono spesso oggetto di critiche se non scherno, ma al di là dello stravolgimento spesso eccessivo al look’n’feel di Android, in alcuni casi aggiungono anche utili funzionalità che non facilmente troviamo in altre app del Play Store né sui vari firmware custom: OpenDESIGN è dunque un progetto che ha come scopo proprio quello di colmare questo gap a beneficio di tutti gli utenti di CyanogeMod 9.

Chiariamo subito che, come visibile anche dal sito ufficiale, siamo ancora agli inizi: potremmo definirla una “chiamata alle armi”, una raccolta di idee, contributi e sviluppatori desiderosi di partecipare.

I presupposti sono comunque ottimi e le potenzialità molto elevate: se infatti da una parte la TouchWiz può suscitare qualche perplessità in alcuni, dall’altra un possessore di Galaxy Note mal volentieri rinuncerebbe ai bonus per la sua S-Pen, e sicuramente i futuri proprietari di Galaxy S III non vorranno privarsi delle tante funzioni in più che sono state il cuore della sua presentazione, per non parlare delle molte funzioni e applicazioni utili presenti nella Sense che non sono replicate nelle ROM AOSP.

Non si tratterà comunque di semplici porting, le app saranno riscritte dalle fondamenta e rilasciate sotto licenza open-source, in modo da accogliere tutte le modifiche possibili da parte della comunità degli sviluppatori Android.

Inutile dire che speriamo di trovarci davanti a un progetto che si rivelerà molto proficuo, e intanto constatiamo con piacere lo “stile Holo” del suo sito ufficiale: possiamo già considerarlo un buon inizio?

Fonte: Fonte