Cattura

OvuView: la migliore applicazione per il calcolo del ciclo e della fertilità

Erika Gherardi

È passato un po’ di tempo dall’ultimo volta che abbiamo proposto un’applicazione pensata per le donne: era novembre e il software che avevamo consigliato era WomanLog. Oggi torniamo finalmente a recensire un’app dedicata alla popolazione femminile, ossia OvuView, distintasi tanto per le funzionalità quanto per la grafica semplice ma curata.

L’applicazione nasce con l’intento di aiutarvi a raggiungere uno dei tre obiettivi che vi verranno proposti al primo avvio:

  • Calendario Mestruale Semplice, per tenere semplicemente sotto controllo il ciclo
  • Evitare la gravidanza
  • Concepire un bambino

Sono presenti poi due modalità, ossia Demo e Live; all’inizio OvuView si avvierà in modalità demo per aiutarvi a comprenderne il funzionamento, dopodiché, per cominciare ad usufruire a pieno delle sue features, dovrete recarvi nelle Preferenze e scegliere la modalità Live. Noi vi consigliamo di leggere rapidamente le Guide (a cui si accede tappando semplicemente sulla “i” a destra della Ruote del Ciclo) per farvi un’idea del funzionamento e poi passare immediatamente alla modalità Live visto che tutto quello che farete nell’altra modalità non verrà poi registrato.

La maggior parte delle funzioni di base rimangono invariate a prescindere dall’obiettivo che vi siete posti/e, ossia i Sintomi, il Calendario e i Grafici. Il primo ci permette di indicare una quantità imbarazzante di dati, dati che potremmo inserire anche attraverso il Calendario (nel caso dovessimo andare indietro nel tempo per indicare gli ultimi cicli ad esempio) e che comprendono la presenza o assenza del ciclo (con indicazione del flusso), la temperatura, l’umore, i rapporti, il mal di testa, il peso e tante altre informazioni che potremmo aggiungere o togliere a nostro piacimento dalla schermata dei Sintomi. L’icona Grafici invece ci rimanda ad una tabella riassuntiva della situazione presente e passata che possiamo anche condividere o esportare in una e-mail.

Quello che invece cambia nel caso l’obiettivo riguardi la fertilità e non il semplice utilizzo di OvuView come calendario è prima di tutto la ruota, al centro della quale non avremo solo il numero indicante i giorni restati prima dell’inizio del ciclo ma anche il primo giorno del ciclo del periodo fertile e il giorno dell’ovulazione. Non abbiate timore di perdervi in mezzo a tutti questi simboli perché vi basterà tappare sull’icona del menu in alto a destra e poi scegliere Legenda per trovare la spiegazione di ogni indicatore. Altra funzione disponibile solo con i profili relativi al concepimento o all’evitamento della gravidanza è Metodi, che propone una serie di regole empiriche utili allo scopo. Vorremmo sottolineare “empiriche”. Sia mai che rimaniate incinta o ci rimangano le vostre fidanzate dando la colpa a noi! Il metodo empirico non è mai sicuro, soprattutto come contraccettivo, quindi fate attenzione.

Sono presenti poi anche le funzioni di Backup e Ripristino, le Statistiche e i Reminders, una sorta di to-do utili per i profili relativi alla fertilità. Tuttavia l’aggiunta di altre cose da fare non è consentita se non dopo l’acquisto del pacchetto Pro, perché la nostra applicazione, pur essendo gratuita, guadagna con gli acquisti in-app. In particolare ci sono tre pacchetti:

  • Caratteristiche Pro, che per 5 dollari sblocca i widget, la protezione con password, la possibilità di aggiungere i sintomi, le notifiche, la modalità a schermo interno, il ciclo di gravidanza e altre features;
  • Rimuovere gli annunci, che, come facilmente intuibile, toglierà gli ad dall’app per un dollaro;
  • Premium Pack, che combina i due pacchetti precedenti ed al momento è scontato quindi viene 5 dollari.

Noi consigliamo l’acquisto dell’ultimo dei tre solo nel caso di utilizzo dell’app per scopi legati alla fertilità; se tutto quello che vi serve è il calendario allora vi basteranno le funzioni già presenti.

OvuView a noi è piaciuta parecchio perché offre una varietà impressionante di strumenti utili, uniti ad una personalizzazione non indifferente, che va dai sintomi fino al colore dell’applicazione (che potete cambiare nelle Preferenze); inoltre è dotata di guide chiare che illustrano il funzionamento dell’applicazione così non dovrete scervellarvi per imparare ad orientarvi tra le numerose features. Tra quelle che abbiamo provato questa è sicuramente la migliore della sua categoria, per cui vi consigliamo di provarla perché siamo sicuri che non ve ne pentirete.

[app]com.sleekbit.ovuview[/app]