Nexus slider

Un Nexus slider nel futuro di Google?

Nicola Ligas

Non è la prima volta che viene avanzata l’ipotesi di un Nexus con tastiera fisica a scorrimento, sebbene finora non si sia mai concretizzata, ma un trittico di brevetti richiesti da Google lo scorso gennaio fanno pensare che l’idea non sia stata abbandonata del tutto e anzi che potrebbe proprio essere ciò che il prossimo futuro ci riserverà.

Andy Rubin stesso è il nome dietro il meccanismo che vedete illustrato nelle immagini a fine articolo, il che corrobora ulteriormente le speranze di chi avrebbe sempre voluto un Nexus Slider.

Il meccanismo per il quale è stato richiesto il brevetto servirebbe infatti a creare un modello in grado di ospitare una tastiera di generose dimensioni, senza per questo sacrificare spessore e praticità, in pratica il sogno di ogni amante delle tastiere fisiche.

Difficile dire di preciso cosa si agiti nella mente di Google comunque, perché i brevetti richiesti sono tre diversi e ciascuno di essi riguarda un tipo di meccanismo diverso (sebbene votati tutti praticamente allo scopo di cui sopra): probabilmente ci sono pro e contro in ognuno di essi, e magari verranno impiegati in ambiti diversi, oppure semplicemente non si sono decisi. Ciò che viene specificato è che ci dovrebbe essere spazio a sufficienza per ospitare, assieme alla tastiera, un LED di notifica o un piccolo trackpad, oppure la tastiera potrebbe anche essere rimpiazzata del tutto da un secondo touchscreen (ma, perché no, anche da un controller sullo stile dell’Xperia Play).

Le possibilità sono insomma molte e tutte interessanti, sebbene debbano poi sposarsi con usabilità, autonomia, costo e tanti altri piccoli fattori che per noi utenti non sono certo secondari. Speriamo non lo siano anche per Google e soci.

Fonte: Fonte
brevetti