spikes

Quel vetro auto-pulente del MIT che vedremmo tanto bene su uno smartphone

Nicola Ligas -

Il display è senz’altro uno degli elementi più importanti di smartphone e tablet, tanto che su dimensioni, risoluzione e tecnologie impiegate si combattono aspre guerre tra un produttore e l’altro; e se in termini di qualità e resistenza (Gorilla Glass e Co.) abbiamo già visto molto, altrettanto non si può dire per quanto riguarda l’odiosa e universale tendenza a sporcarsi rapidamente cui nessuno schermo è immune.

Ha quindi attirato la nostra attenzione un progetto dei ricercatori del MIT, un vetro che promette di riflettere poco la luce, idrofobico per resistere all’acqua, e anche auto-pulente. La chiave che rende possibile la magia si trova nella struttura superficiale del vetro stesso, rivestito di uno speciale strato che, se guardato al microscopio, è come accuminato. Come mostra il video seguente, questa particolarità lo rende poco incline a lasciarsi bagnare, ed è anche ciò che gli permette di auto-pulirsi: quando un po’ di umidità si deposita sulla sua superficie, questa non riesce ad aderirvi e così porta via con sé le particelle di polvere e sporco.

Aggiungete a tutto ciò le doti anti-glare cui accennavamo prima ed avrete lo schermo perfetto per uno smartphone, peccato solo che il progetto sia tutt’altro che pronto per la produzione di massa. In ogni caso ne prendiamo nota e ci ricorderemo di lui se e quando lo vedremo effettivamente impiegato nei futuri smartphone.

Fonte: Fonte
video