jxd_s5110

JXD S5110: Ice Cream Sandwich su console portatile

Roberto Orgiu

 

Ancora una volta il produttore cinese JXD afferma la propria idea del gaming mobile: esattamente come per il predecessore S7100, l’azienda si affida ad Android per muovere la propria console, passando però dalla versione 2.2 alla 4.0 e riducendo la diagonale dello schermo di 2″.

Anche in questo caso la partnership con aziende del calibro di Sony e Nintendo mette al riparo il gruppo orientale da ripercussioni relative al design della propria piattaforma o ai titoli cui è possibile giocare: oltre ai giochi per PSOne (che riceva anche la certificazione PlayStation?)  e Nintendo64, sarà infatti possibile utilizzare (in emulazione) prodotti videoludici per GameBoy Advance e Sega MegaDrive, mentre, grazie al Game Center sarà possibile scaricarne diversi altri (ovviamente anche quelli per il robottino verde) e goderseli immediatamente grazie a questo servizio di cloud gaming (come OnLive, in poche parole).

Scendendo sotto la scocca, troviamo un processore dual core ARM Cortex A9 a 1.5 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB (0 8, a seconda della versione) di storage interno, oltre al comparto per le microSD, ricevitore Wireless 802.11 b/g/n, schermo touch con 3 punti di contatto, uscita HDMI e GPU Mali 400 3D.

A prima vista si direbbe un hardware un po’ in ritardo rispetto ai quad core che siamo abituati a vedere ormai su tutti i nuovi dispositivi, ma sono probabilmente abbastanza per ottenere un buon compromesso tra prezzo e prestazioni, permettendoci di giocare ad una vasta gamma di giochi che, fortunatamente, non hanno ancora bisogno di 4 processori per poterci permettere una partita.

Vi starete chiedendo se mai arriverà in Italia? La risposta è affermativa e, con qualche ricerca online, lo si trova al di sotto dei 150€, un costo tutto sommato onesto viste le possibilità che ci offre; quanti di voi correranno a comprarlo?

Fonte: Fonte