Pebble-Smartphone-Watch

Pebble: lo smartwatch waterproof è servito

Roberto Orgiu -

Da qualche tempo, alcune aziende si sono inoltrate nel quasi inesplorato mondo degli orologi, cercando di portare Android sui nostri polsi, oltre che nelle nostre tasche.

Sony con il suo SmartWatch da 150$, il meno economico (e italiano) i’mWatch e il più conosciuto MotoACTV sono stati i pionieri in questo settore con un design (e un interfaccia) più adatti forse a degli smartphone che a degli accessori, mentre Pebble si distingue da questo filone proprio per il suo stile molto classico, senza però rinunciare a tutte le caratteristiche utili ad uno smartwatch:

  • molteplici stili per l’interfaccia dell’ora (con possibilità di scaricarne e crearne di nuove)
  • notifiche (compresa la vibrazione) per chiamate, messaggi, e-mail e social network
  • totalmente waterproof
  • Bluetooth
  • applicazione Android per la connessione ai nostri device (e a quelli equipaggiati con iOS)
  • SDK gratuito per sviluppatori (in arrivo prossimamente)
  • diplay e-Paper (la stessa utilizzata per gli eBook Reader) che dovrebbe garantire fino a 7 giorni di autonomia con una sola ricarica

 

Il progetto, partito su Kickstarter qualche settimana fa, ha già superato i 3 milioni di dollari di donazioni, permettendo all’azienda produttrice di partire con una solida base economica.

Il prezzo di base di questo accessorio dovrebbe essere di 115$ (secondo quanto riportato nella home page del sito ufficiale) e i primi esemplari di test dovrebbero essere in giro per quest’estate; cosa ne pensate? Che sia il primo smartwatch da tenere d’occhio o il gioco non vale la candela?

Fonte: Fonte