meizu-mx-quad-core-1334539708

Il Meizu MX Quad-core arriverà in giugno con Ice Cream Sandwich

Nicola Ligas -

Lo scorso dicembre il produttore cinese Meizu aveva presentato uno smartphone, o meglio una serie di smartphone, caratterizzati dalla sigla MX e disponibili in varie configurazioni: la più potente di queste, che come avrete già capito vanterà una CPU quad-core, arriverà in giugno, disponibile sia con 32 che con ben 64 GB di memoria interna (non espandibili via microSD).

Il Meizu MX quad-core, questo il nome provvisorio del telefono, sarà spinto un SoC Samsung Exynos Cortex-A9 32nm HKMG (High-K Metal Gate) con ben 2 GB di RAM, ma non ne conosciamo con esattezza velocità di clock e dotazione di RAM, sebbene sia piuttosto evidente che si tratti dell’Exynos 4412, che opera a frequenze comprese tra 1,5 e 1,8 Ghz.

Meizu afferma che questa soluzione consumerà fino al 20% in meno rispetto agli altri modelli dual-core, ma nonostante questo la batteria verrà aumentata, passando da 1.600 a 1.700 mAh. Come illustra l’immagine in alto inoltre, la cover posteriore sarà personalizzabile in cinque colorazioni differenti.

Dal punto di vista software avremo ad accoglierci Ice Cream Sandwich con personalizzazione Meizu (altrimenti detta Flyme OS), sebbene l’azienda avesse anche promesso il rilascio di un firmware stock, del quale però al momento non si hanno notizie.

Le altre caratteristiche sono identiche alla versione dual-core dell’MX, ovvero display da 4 pollici con l’insolita risoluzione di 640 x 960 e fotocamera posteriore da 8 megapixel retroilluminata.

Ciò che rende questo smartphone ancor più invitante è senz’altro il prezzo: 480$ per la versione da 32 GB in Cina e 400$ per il medesimo modello se lo acquisterete in Hong Kong; la variante da 64 GB verrà invece rispettivamente 635 e 530 dollari. E nel frattempo l’originale MX dual-core è già calato a 335/380$ (Hong Kong/Cina). Facile quindi immaginare per la versione quad-core lo stesso successo avuto dal suo predecessore.

Inutile dire che difficilmente vedremo questi modelli fuori dal mercato asiatico, ma significativo è il fatto che Meizu vanti l’uso di un Exynos quad-core per giugno, prima ancora che Samsung stessa lo abbia ufficialmente annunciato su uno dei suoi modelli (vagamente sul Galaxy Note 10.1): che sia un indiretto indizio per la CPU del Galaxy S III?

Fonte: Fonte
ExynosMeizu MX