• Home
  • Modding
  • L’autonomia dell’HTC One X aumenta fino al 20% con un fix non ufficiale

L’autonomia dell’HTC One X aumenta fino al 20% con un fix non ufficiale

È curioso come alle volte bug e difetti di uno smartphone vengano scoperti nei modi più impensati. Prendete ad esempio mike1986, autore  del firmware custom Android Revolution HD per HTC One X: sviluppando la sua ROM, mike si è infatti accorto che il power management del Tegra 3 non funzionava proprio a dovere e non per carenze del software, ma per un banale errore di posizionamento.

Secondo lui infatti un’app il cui pacchetto si chiama NvCPLSvc.apk è stata collocata per errore nella cartella /system/bin, mentre avrebbe dovuto risiedere come tutte le altre in /system/app. Se collocata propriamente, l’effetto dovrebbe essere un aumento dell’autonomia dello smartphone tra il 10 e il  20%.

Inutile dire che mike ha sistemato il refuso nella propria ROM, ma ha anche rilasciato un metodo di fix a parte per chiunque desiderasse mettere le cose a posto.

Trovate il file da scaricare su xda-developers, dopo di che non dovrete far altro che connettere il vostro smartphone via ADB, caricare l’apk nella cartella corretta, riavviare in modalità recovery e pulire la cache della Dalvik. In alternativa potete usare un file manager con i permessi di root per spostare manualmente il file nella cartella corretta.

In ogni caso, a meno che l’autonomia del vostro One X non rappresenti un serio problema, è forse il caso di aspettare il fix ufficiale di HTC, che non dovrebbe tardare ad arrivare e non richiederà né i permessi di root, né grossi smanettamenti per essere applicato.

FONTE FONTE