dizzi

Tira fuori dai guai la pecora Dizzy

Nicola Randone

L’idea alla base di Dizzy Sheep lo fa di per sè un gioco molto divertente: pensate ad una pecora che deve sottrarsi alla grinfie di maialini affamati e che, non avendo l’intelligenza per capire come sfuggire alla morte, fa riferimento a voi che dovrete guidarla sulla giusta strada dandole da mangiare.

Facile essere attirati dal gioco, specialmente dopo aver sentito le belate della nostra pecorella dal video promozionale, tuttavia dopo aver installato l’applicazione nel telefono ci si accorge inevitabilmente delle sue forti limitazioni in termini di giocabilità. Seminare fiori lungo il percorso del simpatico animale per costringerla a seguirci non è così facile, la gestione del touch è approssimativa ed in uno schermo piccolo diventa davvero difficile poter superare anche solo il primo livello.

D’altra parte lo sviluppatore ci avvisa, nelle note sul Google Play Store, che questo è il suo primo esperimento e si scusa degli eventuali bug che l’utente dovesse riscontrare durante il gioco. Probabilmente il significato di DEMO nel titolo dell’applicazione non presuppone l’esistenza della rispettiva versione a pagamento, ma la definisce come una sorta di “pilot” (se parliamo in termini televisivi) che se troverà il giusto riscontro proseguirà nel suo normale percorso.

[app]com.myKnight[/app]

video